Nuovo Suv Alpine 2022-2023, il prestigioso marchio Ŕ davvero tornato con grande successo

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Nuovo Suv Alpine 2022-2023, il prestigio

Nuova gamma Alpine, prospettive e opinioni

Il futuro suv di Alpine sarÓ basato sulla piattaforma elettrica CMF-EV dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. Ecco le novitÓ attese.

Il rilancio di Alpine, operato negli anni 2010 sotto la spinta dei combustibili fossili, non è durato a lungo. Luca de Meo, che nel 2020 ha assunto la guida del gruppo Renault, ha condizionato la sopravvivenza alla sua completa conversione alle energie pulite.

Così, tra qualche anno, l'attuale A110 sarà eclissata a favore di una nuovissima coupé elettrica, sviluppata in collaborazione con Lotus. Ma prima ancora, è un suv che la gamma Alpine avrà integrato per competere con la futura Porsche Macan EV. Approfondiamo in questo articolo:

  • Cosa aspettarsi dal nuovo suv Alpine 2022-2023
  • Si ricomincia dalla nuova gamma Alpine, prospettive e opinioni

Cosa aspettarsi dal nuovo suv Alpine 2022-2023

Il primo teaser ufficiale del nuovo suv Alpine 2022-2023 che svela la silhouette mostra un profilo molto massiccio, visto lo spessore del pavimento imposto dall'assorbimento delle batterie. Qualunque cosa ci venga promesso, non dobbiamo aspettarci una linea molto più snella di quella della Nissan Ariya, dalla quale sarà estrapolato questo futuro crossover.

Il futuro suv di Alpine sarà basato sulla piattaforma elettrica CMF-EV dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, come Nissan Ariya o Renault Megane E-Tech elettrica. Questa specifica base tecnica consente ora di offrire un'autonomia massima di 580 km. Il SUV con la freccia A dovrebbe essere dotato di trazione integrale e di una batteria con una capacità di circa 90 kWh.

Si ricomincia dalla nuova gamma Alpine, prospettive e opinioni

Nella Alpine A110 S rimangono un facile accesso a bordo e una comoda posizione di guida come la mancanza di stivaggio e i pallet del cambio leggermente corti. Un nuovo rivestimento in microfibra copre opzionalmente il cruscotto, il volante, la console centrale e i sedili avvolgenti Sabelt. Lo schermo da 7 pollici ha un'interfaccia EasyLink (navigazione connessa, home page personalizzabili) ma anche connessione Android Auto e Apple CarPlay.

I sedili avvolgenti Sabelt standard su A110 e A110 S combinano comfort e supporto. Ma gli schienali non si reclinano e devi abbassarli per regolarne l'altezza. Meglio equipaggiata di serie, l'Alpine A110 GT preferisce finiture in pelle marrone. Le faccette in carbonio cambiano da opaco a lucido. Meno scavati, i sedili della GT mantengono altrettanto in curva. Gli schienali si possono reclinare e i sedili si possono alzare.

La nuova gamma Alpine prevede quindi tre modelli, a prezzi logicamente diversi: 59.500 euro per l'A110 da 252 CV, 69.500 euro per l'A110 GT da 300 CV e 71.500 euro per l'A110 S da 300 CV. Rispetto all'A110 S 2021, il prezzo dell'S 2022 aumenta di 2.400 euro a fronte di un balzo del chip in termini di potenza e dell'arrivo di una connessione Apple CarPlay e Android Auto.

Alcuni equipaggiamenti passano da standard a optional, come il rivestimento del tetto in microfibra e le luci anteriori oscurate mentre la telecamera per la retromarcia, gli specchietti ripiegabili elettricamente o l'impianto audio Focal Premium rimane a un costo aggiuntivo.