Punti patente 2019, le novità

Non tutte le infrazioni al Codice della strada hanno la stessa gravità e non tutte comportano la perdita punti 2019. Ecco cosa cambia dal prossimo anno.

Punti patente 2019, le novità

Tabella punti 2019: come perderli


Arrivano le novità sul fronte punti patente nel 2019. Sono tre in particolare quelle da segnalare. La prima è l'introduzione della sanzione della decurtazione di 5 punti nel caso di guida senza Rc auto (10 per i neopatentati). La seconda è il parziale cambiamento dell'esame di guida (ma solo per le due ruote). La terza è l'aggiornamento della tabella punti 2019.

Tabella punti 2019: come perderli

Quando di parla di perdita punti patente occorre una precisazione di fondo: non tutte le infrazioni al Codice della strada hanno la stessa gravità e non tutte comportano la perdita punti 2019. A ogni modo, le irregolarità su strada possono essere sanzionate da un minimo di 1 a un massimo di 10 punti. Provando a fare alcuni esempi sulla base della tabella punti 2019, la punizione è pari a 1 punto anche nei casi di documenti incompleti o alterati, uso improprio dei fari o mancata accensione delle luci anche durante la sosta notturna all'interno della carreggiata in luoghi non illuminati. Sanzione massima (10 punti) pure per sorpasso a incroci, passaggi a livello, curve, dossi o scarsa visibilità, quando vietato inosservanza dell'alt o mancata osservazione degli obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti, circolazione in autostrada sulla corsia di emergenza oppure su quelle di accelerazione e decelerazione.

Ma ci sono anche casi intermedi, ad esempio -2 punti per eccesso di velocità compreso tra gli 11 e i 40 chilometri orari, mancato rispetto della segnaletica, ad eccezione dei segnali stradali di divieto di sosta, sorpasso a destra, svolte o cambi di corsia irregolari o senza freccia, omissione nel liberare la carreggiata da eventuali ingombri provocati dal proprio veicolo e mancata esposizione del triangolo, mancata esposizione del triangolo in caso di caduta di materiali sulla carreggiata, trasporto di persone in sovrannumero o di cose in sovraccarico, mancato pagamento del pedaggio in autostrada oppure posizione di sosta errata in caso di ingorgo, abbandono di veicoli. Sono invece 5 i punti che si perdono per mancata precedenza, comportamento irregolare o pericoloso nelle strettoie che abbia causato gravi danni a veicoli, mancato allacciamento o manomissione delle cinture di sicurezza, mancata precedenza a pedoni.

E come recuperare i punti patente

Rimangono invece immutate nel 2019 le regole sul recupero punti persi patente. La prima strada è quella della frequentazione di corsi organizzati dalle autoscuole o comunque da enti accrediti dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. In base alle ore trascorse può crescere o diminuire la quantità di punti nel saldo finale. A tal proposito facciamo presente come non sia consentito comprare punti patente. Nel caso in cui il saldo punti sia pari a zero non è però sufficiente la frequentazione delle lezioni perché occorre sostenere di nuovo l'intero esame di guida, prima la parte teorica e poi alla parte pratica. E a meno che il saldo non sia zero, in caso di assenza di infrazioni, è possibile recuperare in automatico due punti ogni due anni fino al raggiungimento di un massimo di 10 punti aggiuntivi ovvero 30 punti totali.