Renault Clio 2020, le differenze con il modello precedente

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Renault Clio 2020, le differenze con il

Renault Clio 2020 o il modello precedente?

Dal punto di vista del design, le forme della nuova Renault Clio 2020 non sono state stravolte rispetto a quelle che abbiamo conosciuto fino a questo momento.

Ci sono pochi dubbi a riguardo perché questa nuova generazione della Renault Clio, la quinta per la precisione, introduce significativi miglioramenti in termini di qualità. Provando a sintetizzare le differenze, le principali novità vanno ricercate nei comparto motore, piattaforma e infotainment.

La continuità è invece rappresentata dalle dimensioni. Ecco allora che la nuova Clio viene proposta a benzina (1.0 con 65, 75 e 101 CV e 1.3 con 131 CV) e a diesel (1.5 con 86 e 116 CV).

Il cruscotto digitale di Renault Clio 2020 mostra quindi un aspetto moderno ed è ben leggibile. Il display da 7 pollici esibisce gli avvisi del sistema di riconoscimento dei segnali stradali con i limiti di velocità. Il sistema Over Speed Prevention dà un allarme se l'andatura è superiore a quella consentita.

Renault Clio 2020 o il modello precedente?

Dal punto di vista del design, le forme della nuova Renault Clio 2020 non sono state stravolte rispetto a quelle che abbiamo conosciuto fino a questo momento. Il costruttore francese ha mantenuto anche le maniglie posteriori nascoste con il risultato che sembra una tre porte. Si nota invece altri significativi ritocchi, come i fari dall'aspetto più aggressivo.

Altro punto di svolta è il miglioramento dell'impianto multimediale della nuova Clio che adesso mette in mostra una grafica più curata con le schermate da personalizzare. Non solo, ma viene data l'opportunità di definire scorciatoie per mete del Gps e contatti preferiti, salvando la configurazione di ogni utente), stazioni radio incluse.

I pulsanti per attivare il limitatore di velocità e il cruise control sono quindi stati spostati dal tunnel centrale alla razza sinistra del volante.

Qualunque sia la versione scelta della compatta francese, è sempre assicurata la compatibilità per Android Auto e Apple CarPlay. La piattaforma modulare Cmf-B è più leggera e rigida di quella utilizzata dalla precedente Clio e il merito va ricondotto all'utilizzo di acciai ad altissima resistenza e al ricordo di adesivi strutturali.

Tra l'altro è stata progettata per fare salire a bordo sia il gruppo propulsore ibrido sia l'impianto elettrico per implementare i sistemi di assistenza alla guida.

Altre differenze a bordo

Possiamo anche andare oltre e curiosare tra le novità che la casa automobilistica tedesca ha introdotto nella nuova versione della Renault Clio. Ebbene, sono sempre presenti airbag per la testa, climatizzatore automatico, fari ad alta efficienza, fari fendinebbia, frenata automatica, mantenimento in corsia, regolatore di velocità, retrovisori a chiusura elettrica, sblocco porte automatico, sensori di parcheggio.

Solo a parte possono essere acquistati con conseguente aumento dell'impegno di spesa finale i vari allarme antifurto, cerchi in lega, navigatore, sedili in pelle, sensori angolo cieco, vernice metallizzata. Infine, continuano a non essere disponibili, oggi come una generazione fa, allarme colpo di sonno allarme traffico laterale in retromarcia, apertura bagagliaio elettrica cambio automatico, sedili regolabili elettricamente, sospensioni elettroniche, tetto apribile.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: