Renault Megane E-Tech electric: prova su strada e recensioni nuova auto elettrica

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Renault Megane E-Tech electric: prova su

Prova su strada Renault Megane E-Tech

A bordo di Renault Megane E-Tech electric compaiono nuovi fari full Led di serie su tutte le finiture e indicatori di scorrimento.

Renault compie un nuovo passo nella sua strategia di elettrificazione. La nuova Megane E-Tech Electric inaugura infatti la piattaforma CMF-EV dedicata alle auto elettriche dell'alleanza Renault Nissan Mitsubishi. Con 4,21 m di lunghezza, perde 16 cm rispetto alla generazione attuale.

Il costruttore francese sostiene di essere riuscito ad offrire lo stesso spazio interno in un ingombro più contenuto, grazie a un passo che guadagna 3 centimetri, con sbalzi necessariamente ridotti. Esaminiamo più specificatamente:

  • Prova su strada Renault Megane E-Tech electric

  • Renault Megane E-Tech electric, recensione nuova auto elettrica

Prova su strada Renault Megane E-Tech electric

Se la Megane poteva essere offerta sotto forma di berlina a due o tre volumi, station wagon, coupé, cabriolet o anche minivan, la nuova Megane E-Tech Electric si ispira in qualche modo ai suv. In realtà mantiene la forma di una berlina, ma richiede 5 cm di altezza, in particolare per via della presenza delle sue batterie nel suo pianale, integrate nella struttura dell'auto, e visivamente muscolose.

Di conseguenza Renault Megane E-Tech Electric è adornata con protezioni della carrozzeria e grandi cerchi da 18 a 20 pollici, a seconda della versione. Dal punto di vista aerodinamico, la nuova Megane elettrica segna un leggero miglioramento rispetto alle generazione uscente.

Questo nuovo motore utilizza un'unità termica 1.6 di Nissan che sviluppa 91 CV. È assistito da 2 motori elettrici. Un 49 kW (66 CV) che si occupa di partire, guidando in 100% elettrico e può anche ricaricare la batteria, e un 25 kW (34 CV) che fa principalmente da generatore, ma che può anche fornire la sua potenza. modalità o in caso di carico pesante, per beneficiare della potenza massima di 160 CV e coppia di 250 Nm.

Consumi ed emissioni sono dati rispettivamente a 1,2 litri per 100 chilometri misti e 28 grammi di CO2 per chilometro. Il set è alimentato da una batteria da 10,4 kWh situata sotto al sedile posteriore. Questo accumulatore consente teoricamente un'autonomia in percorso misto di 50 km in tutto elettrico, e addirittura 65 km in percorso urbano. La sua capacità di ricarica è di 3,7 kW massimo, che permette di ricaricare in 5 ore su una presa domestica.

Renault Megane E-Tech electric, recensione nuova auto elettrica

A bordo di Renault Megane E-Tech electric compaiono nuovi fari full Led di serie su tutte le finiture e indicatori di scorrimento, mentre nell'abitacolo ha trovato il suo posto una strumentazione digitale configurabile al 100%. La multimedialità ha adottato il sistema Easy Link, più veloce ed efficiente di il vecchio R-Link 2. Anche gli aiuti alla guida sono stati migliorati e arricchiti con guida autonoma di livello 2.

Renault Megane E-Tech electric mantiene le maniglie delle portiere a filo nella parte anteriore (sono integrate nel pannello laterale posteriore) e una firma luminosa ora a forma di Z. Il sistema di telecamere per la retromarcia non è stato tuttavia mantenuto ed è stato sostituito da specchietti tradizionali. Questo modello inaugura il nuovo logo Renault su un modello di produzione.

Al centro della dashboard ci sono due schermi che ora sono collegati tra loro. Queste nuove interfacce, denominate OpenR, vengono visualizzate su uno schermo da 12,3 pollici per la strumentazione e da 9 pollici (orizzontale) o 12 pollici (verticale), a seconda della versione, per lo schermo centrale. La nuova Megane inaugura un sistema di infotainment basato su Android Automotive, il sistema operativo di Google per le auto.

Consente di usufruire nativamente di servizi come Maps, che include un pianificatore di viaggio, e Google Assistant, oltre a molte altre applicazioni disponibili sul Play Store. Sarà comunque preferibile collegarsi ad un account Google per usufruire di tutte le funzioni del sistema, che avrà diritto agli aggiornamenti remoti (OTA).

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: