Ritonerà l'Aurelia per rilanciare il marchio Lancia?

Su Caradisiac.com sono pubblicate alcune dichiarazioni di Sergio Marchionne in merito al futuro del marchio Lancia, rilasciate in un'intervista alla testata inglese Car Magazine


Su Caradisiac.com sono pubblicate alcune dichiarazioni di Sergio Marchionne in merito al futuro del marchio Lancia, rilasciate in un'intervista alla testata inglese Car Magazine. Con l'attuale trend positivo di Fiat, si pensa di rilanciare il marchio "centenario", con l'obiettivo di raggiungere 300.000 unità vendute entro il 2010.

Lancia sarà guidata dalla parola "italianità" - che comprende lusso, stile e qualità; ma poiché Lancia si relazionerà a Fiat (soprattutto in termini di sinergie) e Alfa Romeo a Maserati, l'attività sportiva non sarà al momento una priorità per il marchio. O meglio, Sergio Marchionne sottolinea che non si potrà mai avviare una strategia dettata solo dalla passione, se non in presenza di un solido business plan: quando e se ci sarà, la sua posizione potrà essere differente.

L'attuale gruppo dirigente Lancia (Olivier François, Giuseppe Bonello - ex-Maserati, ed il designer Frank Stephenson, già in Mini e in Ferrari) avrà innanzi tutto il compito di esportare il marchio: ora l'80% della produzione è destinato al solo mercato interno, ed il 65% è costituito dalla sola Ypsilon. Monomercato e monomodello, insomma. Nel 2007 si prevede l'ingresso nei mercati russo e scandinavo, mentre nel 2008 si parla di "guida a destra": Giappone e Regno Unito.

Quali saranno i nuovi modelli nell'immediato futuro? Secondo Car Magazine, nell'ordine e partendo dalla "base", ci sarà la conferma della fortunata Ypsilon e della "cugina" monovolume Musa. Seguirà la Delta HPE, che potrebbe essere affiancata da una versione "corta" - diciamo una Delta Coupé 3 porte - che, oltre ad avere un senso commerciale in mancanza di una Bravo a tre porte, potrebbe garantire il ritorno di una versione HF...

La Fulvia, prevista per il 2009, dovrebbe essere una coupé cabriolet: sarà un modello "di immagine" per il marchio, anche se abbandonerà il pianale Punto / barchetta della tanto attesa concept a favore del più grande pianale C della Bravo - Delta: sarà quindi un po' meno... compatta.

Seguirà la sostituta della Thesis, prevista anch'essa per il 2009: Car Magazine ipotizza il ritorno del nome Aurelia, ed anche di una versione coupé GT eventualmente seguita da derivate (HF, Spyder). Non si sa molto sulla linea, mentre la piattaforma sarà quella della Thesis attuale, anche se con numerose modifiche.

Infine la Phedra: perderà del tutto ogni legame con una linea da monovolume "classica", e si avvicinerà nello stile ad una specie di Mercedes Classe R. Sembra un futuro interessante per Lancia...

Lancia Aurelia




Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il