Rottamazione auto 2019, differenze con ecobonus auto 2019 e incentivi regionali

Nel caso di acquisto di un'auto con un basso livello di emissioni, il governo concede un ecobonus variabile in base a quanto la nuova auto si riveli ecologica.

Rottamazione auto 2019, differenze con e

Rottamazione auto e ecobonus auto 2019


Il 2019 è l'anno del ritorno degli incentivi auto. Ma anche quello dell'ecobonus legato alla rottamazione auto. Si tratta di una doppia iniziativa nazionale che si affianca agli incentivi regionali ovvero alle agevolazioni che da tempo le regioni propongono con l'obiettivo di rinnovare il parco auto e facilitare il passaggio dai veicoli inquinanti a quelli a basse emissioni. Proprio il passaggio della rottamazione auto è centrale per comprendere le potenzialità di questa nuova e potenziata stagione di incentivi auto. Lo scopo degli esecutivi nazionale e regionali non è solo far circolare lungo le strade mezzi ecologici e dare una spinta al mercato delle auto. Ma anche di sbarazzarsi delle auto ad alte emissioni sulla base della classe ambientale di appartenenza, così come indicato nella carta di circolazione.

Rottamazione auto e ecobonus auto 2019, le differenze

Nel caso di acquisto di un'auto ecologica cioè con un basso livello di emissioni, il governo concede un ecobonus variabile in base a quanto la nuova auto si riveli amica dell'ambiente. Più esattamente, nella fascia da 0 a 20 grammi per chilometri di emissioni di anidride carbonica è concessa la somma di 4.000 euro a mo' di incentivo. L'importo scende a 1.500 euro nella fascia di emissioni da 21 a 70 grammi per chilometro. Giocando la carta della rottamazione auto, lo sconto diventa più sostanzioso, ma con una precisazione. Non tutte le vetture da demolire godono del bonus rottamazione 2019. Sono comprese sono quelle considerate più inquinati, quelle cioè comprese nelle classi ambientali tra Euro 0 e Euro 4. Sono quindi escluse dalla rottamazione auto 2019 le vetture di classi Euro 5 ed Euro 6 (sottoclassi comprese).

A quanto ammonta l'ecobonus 2019 auto con rottamazione? Nella fascia da 0 a 20 grammi per chilometri di emissioni di anidride carbonica, riservata alle auto elettriche, sono previsti 6.000 euro di incentivi con rottamazione e dunque 2.000 euro in più. La fascia da 21 a 70 grammi per chilometro, in cui sono comprese molte auto ibride, dà diritto a 2.500 euro con rottamazione ovvero 1.000 euro in più. Non sono previsti importi più o meno variabili, ma sono queste due fasce di appartenenza. Tra le auto che a vario titolo possono essere acquistate con l'ecobonus 2019 ci sono Bmw I3 Range Extender, Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo Lounge, Kia Niro PHEV 1.6 GDI DCT, Porsche Panamera 4 E-Hybrid, Jaguar I-Pace, Smart Fortwo EQ Youngster, Ford Fiesta 1.5 Tdci, Hyundai Kona EV 64 kWh, Range Rover Sport Phev SE, Nissan Leaf Visia Plus, Toyota Prius Plug-In, Toyota Yaris Hybrid, Mini Countryman, Dacia Logan MCV 1.5 dCi, Volvo XC60 T8 Twin Engine AWD.

Abbiamo già scitto della lista e dell'elenco ufficiale aggiornato delle auto ibride, gpl, metano ufficiali che avranno l'ecobonus 2019, ecobonus auto 2019 che si divide in due senza rottamazione ovvero ecobonus da 2500 euro ed ecobonus da 6000 euro

E ci sono anche incentivi auto regionali

Accanto agli incentivi nazionali ci sono quelli incentivi regionali ovvero gli importi più o meno variabili che le amministrazioni locali concedono in cambio della rottamazione auto ad alte emissioni. Tra le Regioni si segnalano la Lombardia, l'Emilia Romagna, il Piemonte, il Friuli Venezia Giulia e le province autonome di Bolzano e Trento. 

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: