Suv a metano 2019 di serie. Modelli, marche e prezzi migliori

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Suv a metano 2019 di serie. Modelli, mar

Seat Arona TGI, suv a metano

Inevitabile citare Seat Arona TGI perché questo è stato formalmente il primo suv a metano a vedere la luce. Presentato il concept di Skoda Vision X 2019.

Rappresentano una soluzione intermedia perché i suv a metano di serie non stravolgono l'esperienza di guida come nel caso di quelli alimentati elettricamente, ma allo stesso tempo sono in grado di assicurare risparmio nel costo del rifornimento e basso impatto ambientale. 

Certo, non è proprio possibile fare un grande confronto visti i pochi modelli di Suv a metano ancora in vendita attualmente, ma certamente si possono vedere quali sono i migliori sia già disponibili in commercio che in attesa di uscita. E inesorabilmente anche i prezzi caleranno, quando la maggior parte della marche automobilistiche, come si ritiene, ne avremo fatti uscire almeno un modello per le versioni principali.

Consigliati soprattutto a chi è alle prese con lunghe percorrenze, il limite è rappresentato dalla necessità di scendere a compromessi sul versante delle prestazioni. Ma dalla loro i migliori suv a metano permettono di mettersi alla guida di un modello recente, sicuramente spazioso e con la classica guida ad assetto rialzato e tutti i benefici che un suv o un crossover porta con sé. 

 

Seat Arona TGI, primo a suv a metano di serie, prezzi e caratteristiche

Inevitabile citare Seat Arona TGI perché questo è stato formalmente il primo suv a metano a vedere la luce. Il design si caratterizza per la griglia frontale stampata a caldo e con una posizione di guida elevata che ottimizza la visuale. Dai cerchi in lega da 18 pollici personalizzati alle linee scolpite, questo crossover urbano è dotato di proiettori anteriori full led e di un ampio spazio a bordo: 400 litri di capacità nel bagagliaio.

Grazie al caricabatteria wireless e all'amplificatore, passeggeri e conducenti possono ricaricare i dispositivi, ottimizzare la ricezione del segnale e fare riferimento alla tecnologia Full Link. Per Seat Arona TGI, la casa spagnola dichiara 172 chilometri orari di velocità di punta, 12,8 secondi per raggiungere 100 chilometri orari da fermo e 400 chilometri di autonomia.

Questa è la prima opzione adesso disponibile sul mercato, ma quali sono le altre? In sintesi, tra modelli già in vendita e in arrivo ricordiamo

  • Seat Arona TGI da 19.000 euro
  • Dr3 Bi-Fuel metano da 17.000 euro
  • Dr4 Bi-Fuel metano da 18.000 euro
  • Dr5 Bi-Fuel metano da 19.000 euro
  • Dr6 Bi-Fuel metano da 21.000 euro
  • Skoda Kamiq, in arrivo
  • Skoda Vision X, in concept

Dr3, suv a metano economico come Dr4, Dr5 e Dr6 tra i migliori per rapporto qualità-prezzo

Spostando lo sguardo sulla produzione orientale, segnaliamo il suv cinese Dr3 con motore benzina 1.5 da 106 CV e possibilità di affiancare la spinta al metano. Al pari di quanto visto con altri modello dello stesso produttore, il suv si caratterizza per il buon rapporto tra qualità e prezzo, finendo per rappresentare una delle soluzioni più economiche sul mercato, a patto di accettare qualche compromesso dal punto di vista qualitativo.

Per chi è alla ricerca di un'auto con guida rialzata dal prezzo e dai consumi contenuti, lo stesso produttore cinese propone i vari Dr4, Dr5 e Dr6 con caratteristiche qualitative crescenti, ma caratterizzati sempre da bassi consumi.

Skoda Vision X e Skoda Kamiq, i modelli in attesa di uscita 

Siamo ancora nelle fasi preliminari perché quella messa in mostra è solo una versione concept di Skoda Vision X 2019 a metano (e non solo). Ma è sufficiente per comprendere le intenzioni della casa automobilistica. Il crossover è sarà il terzo modello Skoda a collocarsi in questo segmento Gli esterni caratterizzati da proporzioni generose e superfici tridimensionali. All'interno c'è spazio per un ampio display a colori e nuovi giochi di luce per rendere più piacevole l'esperienza a bordo.

La novità è rappresentata da Skoda Kamiq, suv robusto pensato per l'utilizzo in città. Già ufficialmente annunciato dalla casa automobilistica tedesca, si caratterizza per la presenza di cinque scelte sotto al cofano: tre motori benzina e un diesel, ma soprattutto il propulsore 1.0 G-TEC da 90 CV alimentato a metano. Tutte le motorizzazioni sono dotate di sistema di recupero dell'energia in frenata e start&stop automatico.

Volkswagen T-Roc, suv 2019

Sono tanti i dettagli di stile che colpiscono di Volkswagen T-Roc, come la linea del tetto allungata in stile coupé, gli sbalzi ridotti e le ampie carreggiate, enfatizzano le proporzioni del crossover compatto. La calandra offroad e il posteriore con gruppi ottici a Led conferiscono sportività.

A richiesta, in sostituzione degli strumenti di forma circolare, debutta la strumentazione digitale Active Info Display di seconda generazione. Sul display a colori ad alta risoluzione sono visualizzate molte più indicazioni di quanto consentito da un semplice tachimetro. Nei differenti layout di informazioni fornisce dati di marcia dettagliati o un'illustrazione grafica dei sistemi di assistenza alla guida.

In combinazione con il sistema di navigazione, il conducente può visualizzare di fronte a sé la mappa in grandi dimensioni a tutto schermo. Anche la sicurezza è protagonista a bordo di Volkswagen T-Roc, grazie a sistemi di assistenza alla guida disponibili di serie quali Front Assist con riconoscimento pedoni, Adaptive Cruise Control, Lane Assist e Fatigue Detection.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: