Veicoli commerciali, incentivi 2022 al via e sconti interessanti per chi non vi rientra

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Veicoli commerciali, incentivi 2022 al v

Incentivi veicoli commerciali: quali sono

Andando alla ricerca dei veicoli commerciali 2022 da poter acquistare con i nuovi incentivi, l'elenco si compone di numerosi e interessanti modelli.

Destinatari degli incentivi veicoli commerciali 2022 sono le piccole medie imprese e le persone giuridiche.

Le risorse del Fondo destinate al riconoscimento degli incentivi per l'acquisto di veicoli non inquinanti, individuate in 650 milioni di euro per ciascuna delle annualità dal 2022 al 2024, sono assegnate al Ministero dello Sviluppo economico. Vediamo più nello specifico:

  • Incentivi veicoli commerciali: quali sono e per quali modelli

  • Istruzioni operative per accedere agli incentivi veicoli commerciali

Incentivi veicoli commerciali: quali sono e per quali modelli

Sulla base di quanto approvato dall'esecutivo e in questo momento già operativo, gli incentivi 2022 spettano ai mezzi commerciali classificati nelle categorie N1 e N2.

Nel primo caso, quello dei cosiddetti veicoli commerciali leggeri, il contributo economico all'acquisto è di 4.000 euro per i mezzi fino a 1,5 tonnellate e di 6.000 euro per quelli fino a 3,5 tonnellate. Nel secondo di 12.000 euro per i mezzi fino a 7 tonnellate e di 14.000 euro per mezzi superiori a 7 tonnellate e fino a 14 tonnellate.

Entrando più nello specifico delle classificazioni, nella categoria N rientrano i veicoli a motore destinati al trasporto di merci, aventi almeno quattro ruote. Nella categoria N1 i veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 tonnellate. Nella categoria N2 i veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 3,5 tonnellate ma non superiore a 12 tonnellate. Nella categoria N3 i veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 12 tonnellate.

Andando alla ricerca dei veicoli commerciali 2022 da poter acquistare con i nuovi incentivi, l'elenco si compone anche di Fiat e-Scudo; Peugeot e-Expert; Peugeot e-Boxer; Citroen e-Jumpy; Citroen e-Berlingo; Mercedes eSprinter; Mercedes eVito; Opel Combo-e Cargo; Opel Movano-e; Opel Vivaro-e; Toyota Proace Electric; Toyota Proace City Electric; Renault Kangoo E-Tech Electric; Renault Master E-Tech Electric; Volkswagen e-Crafter; Volkswagen ID.Buzz Cargo;

Istruzioni operative per accedere agli incentivi veicoli commerciali

Come spiegato dal Ministero dello Sviluppo economico, al momento della prenotazione, e allo scopo di accertare la sussistenza dei requisiti previsti per la concessione dei contributi, devono essere oggetto di apposita dichiarazione le informazioni relativamente agli acquisti effettuati da persone giuridiche, sarà necessaria apposita dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa all'impiego del veicolo in car sharing con finalità commerciali e con contestuale dichiarazione di presa d’atto del mantenimento di tale impiego nonché della proprietà del veicolo acquistato per almeno 24 mesi.

Stessa cosa relativamente agli acquisti effettuati dalle piccole e medie imprese per la concessione dei contributi, sarà necessaria apposita dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa al possesso dei requisiti di pmi nonché dichiarazione sostitutiva di certificazione relativa all'esercizio di attività di trasporto di cose in conto proprio o in conto terzi.