Veicoli commerciali Renault 2020, nuovi furgoni in uscita e modelli

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Veicoli commerciali Renault 2020, nuovi

Veicoli commerciali Renault 2020, nuovi furgoni

Renault ha aggiunto la trasmissione automatica al suo Trafic, seguendo così la tendenza dei veicoli commerciali che abbandonano le configurazioni a tre pedali.

Fa sul serio Renault quando ci sono di mezzo i veicoli commerciali perché sa bene di aver acquisito una posizione riconosciuta sul mercato ed è cosciente di essere in possesso del know how sufficiente per affrontare nuove sfide, come quella dell'alimentazione a idrogeno.

Proprio così perché la casa automobilistica francese ha deciso di proporre una opzione di idrogeno nella sua gamma di veicoli commerciali leggeri e allo stesso tempo spinge sul pedale dell'acceleratore dell'innovazione tecnologica.

La strategia si spiega con facilità: in molti credono che il sistema a idrogeno è destinato a entrare nel mercato dei veicoli commerciali poiché i propulsori elettrici non sono adatti alle lunghe distanze e ai rapidi tempi di risposta richiesti.

Secondo Renault, la cella a combustibile a idrogeno fornisce energia aggiuntiva per un autonomia fino a tre volte superiore rispetto ai veicoli elettrici al 100% con un tempo di ricarica di soli 5-10 minuti. In ogni casi arriva come soluzione complementare alla sua strategia elettrica e ibrida. Ma cosa aspettarsi nel 2020?

  • Renault Master
  • Renault Trafic
  • Renault Alaskan
  • Renault Kangoo Z.E. Concept

Renault Master

Renault Master è un furgone di impatto con una scelta raffinata e frugale di motori diesel da 2,3 litri abbinati a trasmissioni sia manuali sia automatiche. È disponibile con trazione anteriore e posteriore e offre opzioni di carico utile e volume di carico sufficienti per soddisfare più applicazioni.

L'arricchimento passa da una vasta gamma di funzioni di assistenza alla guida, incluso il sistema di frenatura di emergenza attiva opzionale, e un abitacolo ben strutturato e intuitivo che migliora l'esperienza complessiva.

Con un modello elettrico già disponibile e una versione alimentata a idrogeno in cantiere, Renault guarda al futuro.La connettività di Renault Master è migliorata con l'app R&GO e l'opzione Media Nav Evolution che include la compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay.

Renault Trafic

Di nuovo c'è che Renault ha aggiunto la trasmissione automatica al suo furgone Trafic, seguendo così la tendenza crescente dei veicoli commerciali che abbandonano le configurazioni a tre pedali.

Anziché aggiungere la trasmissione a doppia frizione all'attuale Trafic - 85kW e 300Nm e 103kW e 340Nm 1.6 litri turbo-diesel 1.6 opzioni - il veicolo è accompagnato da un motore Gutsier. Si tratta di un 2,0 litri con certificazione Euro 6, 125 kW a 3500 giri al minuto e 380 Nm a 1.500 giri al minuto.

La coppia viene inviata alle ruote anteriori, il consumo di carburante a ciclo combinato è di 7,3 litri ogni 100 chilometri e la capacità di traino massima è di 1.630 kg. Secondo la casa automobilistica francese, con l'arrivo di un nuovo motore più potente combinato con la nuova trasmissione EDC, il Trafic amplierà le sue quote di mercato.

Renault Alaskan

enault Alaskan ha ricevuto una serie di aggiornamenti con l'obiettivo in innalzare il tasso di competitività. Propone ora un carico utile aumentato a 1,1 tonnellate, con un guadagno compreso tra 127 e 146 kg rispetto alla versione precedente. La capacità di rimorchio di 3,5 tonnellate rimane invariata.

L'aumento del carico utile è dovuto all'introduzione di una nuova sospensione posteriore a cinque bracci che aiuta anche a migliorare il comfort riducendo le vibrazioni. L'Alaska vede miglioramenti anche nel reparto frenante da quando Renault ha ora dotato di freni a disco posteriori e sistema di frenata automatica di emergenza.

L'AEB è disponibile dal primo livello di allestimento, come equipaggiamento standard o come opzione. Il nuovo hardware proviene ovviamente dalla Nissan Navara. Anche il motore è stato aggiornato e ora utilizza le più recenti tecnologie di controllo dell'inquinamento.

Renault Kangoo Z.E. Concept

Kangoo Z.E.Concept adotta un design scolpito e dinamico che Renault paragona a quello di un oggetto elettronico. Il furgone sfoggia una nuova firma leggera, con la griglia di vetro che rivela una striscia che collega i due proiettori a forma di C dopo aver cerchiato il logo del rombo.

Il design grafico delle griglie di protezione anteriore e posteriore è un dettaglio interessante poiché ricorda i radiatori dei dispositivi elettronici. Il costruttore transalpino non rivela dettagli sul propulsore del Kangoo ZE Concept, ma dovrebbe apportare significativi progressi rispetto all'attuale Kangoo ZE.

I prossimi modelli di produzione Kangoo e Kangoo ZE saranno costruiti nello stabilimento MCA di Maubeuge, nel nord della Francia. Renault ha promesso di investire 450 milioni di euro in cinque anni nella struttura.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: