Volkswagen T-Cross prova su strada, test drive nuovo modello. Voto, commenti e recensioni

di Chiara Compagnucci pubblicato il

A differenza della maggior parte dei suv di piccole dimensioni, T-Cross è dotata di una serie di tecnologie utili. Il meglio di sé lo offre in città.

Volkswagen T-Cross prova su strada, test

Commenti e recensioni Volkswagen T-Cross 2019

C'è la garanzia Volkswagen alla base di questo piccolo crossover e c'è la meccanica derivata dalla Polo a far strappare recensioni e commenti positivi al termine del test drive di T-Cross.

Anche perché poi ci sono tutti gli ingredienti alla base di un'auto di successo, come la posizione di guida elevata e un aspetto accattivante.

I modelli di alta gamma sono equipaggiati con luci di marcia diurna esagonali e tutti hanno un'ampia griglia e fari sottili. Insomma, questo è un crossover che riesce a trovare la sua legittima collocazione nel mercato.

Volkswagen T-Cross, test drive

Secondo il mensile AlVolante, Volkswagen T-Cross è stabile in velocità e maneggevole nel traffico e fra le curve. E mostra anche un notevole comfort sulle buche. I motori sono considerati economi e briosi così come molto valido il cambio robotizzato. La scelta in seguito al test drive ricade sulla 1.0 TSI Style da 95 CV di Volkswagen T-Cross perché ha prestazioni più che sufficienti e gli accessori indispensabile. Gli amanti del cambio robtizzato possono invece optare per la variante con 116 CV.

I propulsori (1.0 TSI benzina con 95 o 116 CV e 1.6 TDI diesel con 95 CV) non sono al top per prestazioni, ma si rivelano abbastanza contenuti nei consumi. Entrambi vanno bene in città ma fanno un po' di fatica alle velocità dell'autostrada.

Il motore diesel da 1.6 litri è meno atletico rispetto alle unità a benzina, ma con un consumo di carburante leggermente migliore. A ogni modo, il suv è più facile da guidare in città rispetto a una berlina familiare tradizionale grazie alla sua posizione di guida rialzata e ai grandi finestrini.

Commenti e recensioni Volkswagen T-Cross 2019

L'auto porta con sé un gran numero di sistemi di assistenza alla guida di serie. A differenza della maggior parte dei suv di piccole dimensioni, è dotata di una serie di tecnologie utili, dettaglio che influisce sulle recensioni e i commenti sulla T-Cross.

La frenata di emergenza automatica è una caratteristica piuttosto comune, ma Volkswagen T-Cross ottiene anche il rilevamento dei pedoni e l'assistenza di mantenimento della corsia su tutta la gamma, mentre i modelli SE e superiori sono dotati di controllo di crociera adattivo di serie.

C'è poi un aspetto da rilevare ovvero l'ampio equipaggiamento di serie su Volkswagen T-Cross che rende piacevole e confortevole l'esperienza di guida.

Come fatto notare dal magazine Quattroruote, di serie sono presenti autoradio, climatizzatore, controllo automatico velocità, airbag laterali, airbag testa, frenata di emergenza, bluetooth.

E ancora: avviso cambio corsia, vetri elettrici posteriori, sedile guida regolabile in altezza, vetri elettrici anteriori, indicatore temperatura esterna, riconoscimento pedone. Il tutto senza dimenticare la possibilità di aggiungere cerchi in lega, vernice metallizzata, navigatore satellitare, fari Led, fendinebbia, sensori parcheggio, sensore pioggia, antifurto, parcheggio automatico e retrocamera.

Naturalmente occorre anche procedere con valutazioni economiche per capire se vale o meno comprare Volkswagen T-Cross. Ebbene, per la versione a benzina servono almeno 19.000 euro, per quella alimentata a diesel circa 22.000 euro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":