Nuove regole Area B Milano 2019 transito auto, veicoli commerciali, moto, scooter, camion. Cosa cambia dal 1 Ottobre 2019

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Nuove regole Area B Milano 2019 transito

Area B Milano 2019, nuove regole

La principale novità introdotta con questa seconda ondata di regole sulla circolazione nell'Area B a Milano riguarda i mezzi che possono circolare.

Al via le nuove regole dell'Area B Milano, quelle ancora più restrittive. Perché dal mese di ottobre 2019 altre auto sono coinvolte nel provvedimento ovvero non potranno circolare nella cosiddetta Area B.

Cerchiamo allora di fare chiarezza ovvero quali sono le zone a traffico limitato secondo i nuovi divieti comunali, quali sono le auto che non possono circolare, gli orari del blocco, quali sono i varchi elettronici con le telecamere.

Il tutto ricordando che alla base delle nuove norme sull'Area B Milano 2019 c'è la volontà di ridurre il livello di inquinamento ambientale provocato da auto, veicoli commerciali, moto. Il concetto di fondo è proprio questo: i mezzi più inquinanti non possono circolare o comunque lo possono fare con restrizioni di orari e giorni.

E poi: per circolare nell'Area B bisogna pagare? E i residenti, come fanno?

Area B Milano 2019, nuove regole: chi può e non può circolare

La principale novità introdotta con questa seconda ondata di regole sulla circolazione nell'Area B a Milano riguarda i mezzi che possono circolare. Rispetto a quanto visto fino a questo momento si assiste a una stretta. Le tre regole di base di cui tenere conto sono:

  • il divieto di accesso per i veicoli più inquinanti da lunedì a venerdì nella fascia oraria dalle 7.30 alle 19.30
  • il divieto di accesso per i veicoli ingombranti ovvero quelli maggiori di 12 metri nella fascia oraria dalle 7.30 alle 19.30
  • l'accesso controllato e il controllo dei veicoli adibiti al trasporto "in colli" da lunedì a domenica in tutte le 24 ore

Già, ma quali sono i veicoli più inquinanti? Per saperlo occorre controllare la carta di circolazione alla voce classe ambientale. Perché il divieto di circolare nell'Area B di Milano è innanzitutto previsto per

  • auto Euro 0 benzina
  • auto Euro 0, 1, 2, 3 diesel senza Filtro anti particolato (Fap)
  • auto Euro 3 diesel con Fap di serie e con campo V.5 carta circolazione maggiore di 0,025 grammi per chilometro oppure senza valore
  • auto Euro 0, 1, 2, 3 diesel con Fap after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4 a doppia alimentazione diesel e gpl e diesel e metano Euro 0, 1, 2

Si tratta di una serie di sigle tra cui potrebbe sembrare difficile riuscire a orientarsi, ma in realtà basta consultare il foglio della carta di circolazione per venire a capo. Anche perché a questi mezzi si sono adesso aggiunti

  • auto Euro 4 diesel senza Fap
  • auto Euro 3, 4 diesel con Fap di serie e con campo V.5 carta circolazione maggiore di 0,0045 grammi per chilometro
  • auto Euro 4 diesel con Fap di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione
  • auto Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con Fap after-market installato dopo 31 dicembre 2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4

Per quanto riguarda le moto, le sole escluse sono quelle di classe ambientale Euro 0 e 1. Tutti, senza distinzione tra moto e auto e inquinamento prodotto, non sono chiamati a pagare un ticket di ingresso per circolare nell'Area B.

Ai residenti dell'Area B con mezzo inquinate, il Comune di Milano riconosce la cosiddetta deroga d'ufficio ovvero 50 giorni anche non consecutivi di circolazione, da utilizzare entro il 30 settembre 2020. Invitiamo a consultare tutte le altre domande e risposte sull'Area B Milano 2019.

Cosa comprende l'Area B di Milano

L'impatto della creazione dell'Area B di Milano si spiega facilmente: comprende 128 i chilometri quadrati ovvero il 72% della Città metropolitana. Per intenderci, equivale a quasi tre quarti del territorio cittadino e non solo il centro città.

Complessivamente sono 187 i varchi elettronici installati con tanto di telecamere che rilevano le targhe dei veicoli in entrata, tra cui quelli in Via Anassagora, Via Gonin, Viale Pirelli, Via Baroni, Viale Sarca, Via Cassinis, Via Pasta, Via Toffetti, Via Rogoredo, Via Tofano, Via Feltrinelli, Via Basilea, Via Mecenate, Via Zuigo, Via Fantoli.

E attenzione al concetto di circolazione dinamica: le telecamere rilevano anche le auto in uscita dall'Area B ovvero quelle che sono entrate negli orari in cui è possibile, ma che escono "in ritardo".  Tra un anno esatto - dal primo ottobre 2020 - sarà infine limitato l’accesso all’Area C per le auto Euro 1 alimentate a benzina.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: