Quando Ŕ possibile guidare senza cintura di sicurezza per leggi in vigore

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Quando Ŕ possibile guidare senza cintura

Cintura di sicurezza e regole 2019

Guidare senza cintura di sicurezza significa andare incontro a una multa da 80 a 323 euro, oltre alla perdita di 5 punti sulla patente. Ma alcune volte Ŕ possibile.

Le cinture di sicurezza sono obbligatorie? Sì ma non per tutti. Nonostante il Codice della strada parli chiaro e preveda multe salate per chi viene sorpreso a ignorare questa norma, ci sono alcune eccezioni. E se alcuni casi possono sembrare scontati o sono comunque conosciuti, come per gli appartenenti alle forze dell'ordine mentre si trovano sull'auto di servizio, chi si occupa nella raccolta dei rifiuti in città o chi svolge un servizio di emergenza, tante altre circostanze sono poco note.

Il punto di partenza è comunque l'obbligatorietà di indossare la cintura di sicurezza anche quando l'auto è ferma, ad esempio a un incrocio semaforico in caso di traffico. Le stesse regole valgono per i bambini, tranne per quelli più piccoli, obbligati per legge ad accomodarsi su seggiolini da installare secondo le istruzioni e le raccomandazioni del produttore.

Cintura di sicurezza e regole 2019

I dispositivi di sicurezza sono molto importanti nella vita di tutti i giorni. Numerosi incidenti si verificano sulle strade e l'uso corretto delle cinture di sicurezza ha salvato molte vite. È quindi importante riconoscere l'importanza di indossarle e la regola vale per tutti gli ospiti a bordo: conducente, passeggero anteriore e passeggeri sui sedili posteriori. In caso di incidente, i passeggeri di un veicolo che non indossano la cintura di sicurezza possono essere catapultati con molto facilità dai finestrini, provocando la morte.

E anche nel caso di ribaltamento, le probabilità di sopravvivere aumentano se le cinture sono ben allacciate. Incidenti a parte, guidare senza cintura di sicurezza significa andare incontro a una multa da 80 a 323 euro, oltre alla perdita di 5 punti sulla patente, che diventano 10 nel caso dei neopatentati. Non solo, ma se l'infrazione si ripete nei due anni successivi, è prevista la sospensione della patente da 15 a 60 giorni.

Cintura di sicurezza: chi può non usarla

Sono esentati dall'indossare le cinture di sicurezza gli istruttori di guida durante le esercitazioni, conducenti dei veicoli per la raccolta e per il trasporto dei rifiuti e quelli dei veicoli a uso speciale, gli appartenenti alle forze dell'ordine nei servizi di emergenza, gli uomini del servizio di scorta e più in generale degli appartenenti a istituti di vigilanza privata mentre effettuano servizio di scorta, i vigili del fuoco e i conducenti di ambulanze in servizio di emergenza.

Nessuna cintura da indossare alla guida di auto storiche immatricolate prima del 15 giugno 1976 e per i passeggeri di auto senza attacchi per le cinture fin dall'origine. Più controverso è il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza nel caso donne incinte o per motivi di salute, ma anche per obesità, disturbi cardiaci o fobia.

Nel primo caso la gravidanza non è considerato un motivo per ritenersi esonerati, ma in tutti e due i casi è possibile guidare senza cintura di sicurezza se a certificarlo è un medico. Il documento va portato con sé e va esibito in caso di controllo stradale. La legge non prevede infatti alcuna esenzione automatica dall'obbligo di indossare le cinture di sicurezza.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: