Risparmiare e pagare meno fare benzina, diesel, gpl o metano con il Telepass

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Risparmiare e pagare meno fare benzina,

Come risparmiare con il Telepass, le regole

Il funzionamento è semplice: basta abbonarsi al servizo, individuare le stazioni convenzionati tra Q8, IP, Tamoil, Eni, Sarni Oil, Retitalia ed Esso e fare rifornimento.

Se c'è un'azienda che sta spingendo con molta decisione sulle convenzioni per favorire la crescita è Telepass. Fino al punto da assicurare ai suoi clienti sconti variabili sul rifornimento delle auto alle stazioni di servizio.

Il funzionamento è molto semplice: basta abbonarsi al servizio che come funzionalità principale permette il passaggio libero e veloce ai caselli autostradali, individuare le stazioni convenzionati lungo il percorso tra Q8, IP, Tamoil, Eni, Sarni Oil, Retitalia ed Esso e fare rifornimento di benzina e diesel (o anche gpl e metano se presenti) con lo sconto.

Non prima di aver comunicato all'operatore che paga con il Telepass. A quel punto, in base all'abbonamento sottoscritto, può fruire di una riduzione di prezzo e dunque pagare meno.

Naturalmente l'incidenza economica un solo rifornimento non può essere molto elevata, ma nell'arco nel tempo (ad esempio un anno) il risparmio è assicurato e può essere considerevole. Vediamo in insieme in questo articolo

  • Pagare meno benzina, diesel, gpl o metano con il Telepass
  • Come risparmiare con il Telepass, le regole

Pagare meno benzina, diesel, gpl o metano con il Telepass

Lo sconto proposto per i clienti Telepass sul rifornimento arriva fino al 4%. Più esattemente è pari all'1% per i chi ha un Telepass Pay e al 4% per chi ha effettuato l'upgrade a Telepass Wow.

Entrando ancora di più nei dettagli, il funzionamento del servizio via app si articola in tre passaggi: fermarsi in una stazione di servizio convenzionata per fare rifornimento quando si è in città; usare l'app Telepass Pay e pagare il carburante direttamente con lo smartphone; confermare la transazione sulla app Telepass Pay e poi ripartire.

Con il Telepass 2020 basta fermarsi in una stazione di servizio convenzionata quando si è in viaggio in autostrada. Quindi scegliere la modalità servito e comunicare all'operatore il pagamento con il Telepass.

Infine confermare il pagamento inserendo il pin o il finger print sulla app Telepass Pay. Il dettaglio a cui prestare attenzione è l'attivazione della convenzione nella stazione di servizio prescelta tra Q8, IP, Tamoil, Eni, Sarni Oil, Retitalia ed Esso.

Come risparmiare con il Telepass, le regole

Come fatto presente da Telepass nelle condizioni contrattuali, il calcolo del costo del carburante spetta ai gestori convenzionati. Insieme alle o alle compagnie petrolifere che hanno aderito all'iniziativa (Q8, IP, Tamoil, Eni, Sarni Oil, Retitalia ed Esso), sono i soli responsabili per la gestione di eventuali reclami e nel caso di successive verifiche.

Allo stesso tempo, Telepass non è coinvolta dagli eventuali problemi legati a questi rapporti. Pensiamo ad esempio alle contestazioni relative all'effettuazione o meno di benzina, diesel, gpl o metano, all'eventuale erogazione di prodotto non conforme (come purtroppo ricordano troppi episodi di cronaca).

Come spiegato, il pagamento del carburante può essere effettuato mediante app o sito mobile o tramite Telepass che dialoga con il Pos in possesso del responsabile della stazione di servizio.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle auto per rimanere aggiornato su tutte le novità: