Shell Drive On, i guidatori italiani sono i più dinamici ed esperti in Europa

L'italiano al volante è intraprendente e coraggioso e la guida è associata al senso di potenza e di sicurezza di sé. Ma dopo i 40 anni c'è voglia di sicurezza.

Shell Drive On, i guidatori italiani son

6 modi per guidare l'auto


Dinamici ed esperti: l'analisi traccia l'identikit degli italiani al volante e li confronta con i guidatori europei. E non mancano le sorprese. Stando infatti Shell Drive On, l'italiano al volante è intraprendente e coraggioso e la guida è associata al senso di potenza e di sicurezza di sé. Dal punto di vista anagrafico, gli automobilisti grintosi hanno 37 anni e sono soprattutto uomini che lavorano come rappresentanti, agenti o nello sport. Non solo dinamici, dunque, ma anche esperti, soprattutto i quarantenni. Si tratta soprattutto di liberi professionisti abili ed esperti o dirigenti ben organizzati che pianificano con attenzione il lavoro e la vita privata.

6 modi per guidare l'auto

Stando allora allo studio di Shell, esistono sei tipi di guidatori e ciascuno di noi rientra necessariamente in uno di questi. Ci sono gli esperti (22,4%) ovvero quelli concentrati, precisi e puntuali nella gestione delle diverse situazioni al volante, quindi gli amichevoli (19,6%), caratterizzati da affidabilità e responsabilità alla guida. La terza categoria è quella dei premurosi (17,6%) ovvero tranquilli, sicuri di sé e senza timori nel portare i propri figli a scuola, mentre la quarta è occupata dagli spensierati (17%), desiderosi di assaporare il senso di indipendenza e di libertà alla guida. Infine si segnalano i decisi (13,3%) che amano sentirsi padroni della strada e i dinamici (10,1%), caratterizzati da uno spiccato spirito d'avventura.

E negli altri Paesi?

Lo studio Drive On, realizzato dall'istituto di ricerca Kantar NS per Shell e che ha coinvolto 9.000 persone composto da uomini e donne tra i 25 e 45 anni in 9 paesi europei ovvero Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Spagna e Turchia rivela tante abitudini di guida. Ad esempio, i francesi sono gli esploratori e amano le occasioni in cui possono trovare e vedere luoghi nuovi; gli spagnoli sono cortesi e tranquilli; i tedeschi sono ordinati; i turchi sono estroversi, individualisti e cercano il brivido alla guida; i polacchi sono dinamici e decisi alla guida; in Olanda e in Belgio gli automobilisti sono più amichevoli; i britannici sono spensierati.

Ultime Notizie