Bolletta del telefono nuova 2020, le voci presenti e come si devono leggere

di Chiara Compagnucci pubblicato il

La doppia bolletta porta con sé pro e contro, ma per l'Autorità garante per le comunicazioni gli svantaggi sono maggiori dei vantaggi. Ecco quali sono.

Bolletta del telefono nuova 2020, le voc

Nuova bolletta del telefono 2019-2020

Nonostante gli appelli e le promesse di semplificazione delle bollette del telefono, la realtà è un'altra. Altrimenti gli utenti non riceverebbero due bollette distinte con il conseguente obbligo di effettuare un doppio pagamento. Nella prima sono presenti i costi per le telefonate effettuate e per la quanti di GB consumati per la navigazione sul web. Nella seconda sono invece elencati le somme supplementari da pagare per via dell'attivazione dei servizi premium. Questa impostazione viene criticata dall'Autorità garante per le comunicazioni che, insieme da altri cambiamenti, invita al ritorno alla bolletta unica.

Ma attenzione, bolletta unica non significa minor chiarezza perché le voci di costo devono sempre rimanere distinte e senza possibile di confusione. Il provvedimento dell'Autorità per le comunicazioni non è ancora esecutivo ma si rivela utile per capire come cambiano le bollette del telefono, quali sono le voci presenti e dunque in che modo si arriva all'importo finale richiesto dal gestore telefono e poi - passaggio fondamentale per l'utenza - come si devono leggere per scoprire eventuali errori.

Nuova bolletta del telefono 2019-2020, come cambia

Una domanda sorge spontanea: siamo sicuri che la doppia bolletta sia effettivamente un danno per i consumatori? Il dubbio è legittimo perché, a fronte della scomodità di non disporre in un solo documento dei costi e dei consumi, permette di rifiutare di pagare quei servizi a sovrapprezzo non richiesti. Pensiamoci bene: nella prima bolletta sono compresi i costi relativi alle telefonate e a Internet, nella seconda tutto il resto. E i fatti dimostrato come spesso e volentieri, gli utenti sono vittime di attivazioni non desiderate ovvero di vere e proprie truffe.

Insomma, la doppia bolletta porta con sé pro e contro, ma per l'Autorità garante per le comunicazioni gli svantaggi sono maggiori dei vantaggi e da qui il provvedimento sul ritorno alla bolletta unica. Che, a dirla tutta, si rivela un toccasana per le tasche dei gestori telefonici. In questo modo possono infatti tagliare i costi di produzione e invio della bolletta supplementare, soprattutto nel caso di quegli utenti che preferiscono la forma cartacea a quella elettronica. In ogni caso, sottolinea con cura l'Autorità, la bolletta unica deve specificare quanto pagare per i servizi ordinari e per quelli supplementari.

Tutte le altre novità nella nuova bolletta

La bolletta unica non è comunque la sola novità ipotizzata dall'Autorità garante per le comunicazioni perché nel pacchetto di cambiamenti sono incluse anche la segnalazione di variazioni contrattuali decise dall'operatore, in evidenza nella prima pagina; la precisazione dei modi per presentare reclamo e dove il cliente ricorre a reclamo respinto; la segnalazione del codice per trasferirsi a un altro operatore in evidenza e non nascosto; la precisazione delle spese in caso di pagamento ritardato e in caso di distacco della utenza; l'indicazione della la velocità media garantita di Internet per l'invio e la ricezione dei dati.

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":