Bollette luce e gas più basse per coronavirus annunciato da Arera e sospensione costi

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Bollette luce e gas più basse per corona

Coronavirus, bollette luce e gas più basse

Nel secondo trimestre 2020 ovvero da aprile a giugno 2020, le bollette della luce e del gas subiranno un calo rispettivamente del 18,3% e del 13,5%.

Ci sono anche le misure destinate agli utenti finali a rimanere al centro dell'attenzione in questo periodo di difficoltà provocato dalla diffusione del contagio di coronavirus. E una delle questione maggiormente discusse riguarda proprio le bollette di luce e gas.

Ebbene, ci sono subito due novità da segnalare. La prima è il calo dei costi. Significa che, come annunciata dall'Arera, l'Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, la prossima bolletta sarà un po' meno cara. Naturalmente a parità di consumo.

La seconda novità riguarda i morosi: chi non paga non rischia il distacco dell'utenza. In ogni caso le fatture vanno saldate senza ritardi altrimenti si avvia la procedura di recupero.

Il tutto ricordando che la stessa Arera ha stabilito che fino al 13 aprile 2020, nell'ambito dei servizi di vendita di energia elettrica, gas e acqua, non si applica la disciplina di tutela del credito per l'inadempimento.

Vediamo allora nel dettaglio questi provvedimenti e come incidono nella vita di tutti i giorni. Più esattamente analizziamo insieme

  • Coronavirus, bollette luce e gas più basse
  • Bollette di luce e gas si pagano o no

Coronavirus, bollette luce e gas più basse

I calcoli sono dell'Arera: nel secondo trimestre 2020 ovvero da aprile a giugno 2020, le bollette della luce e del gas subiranno un calo.

Quanto? Rispettivamente del 18,3% e del 13,5%. Tradotto in termini pratici vuol dire che il risparmio alla fine dell'anno sarà di circa 180 euro per una famiglia tipo ovvero quella con consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all'anno e una potenza impegnata di 3 kW mentre per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui.

Chi rientra in questo schema di consumi può mettere in conto un risparmio di circa 180 euro. La stessa Arera starebbe lavorando all'abbattimento degli oneri di trasporto, ricevendo una sponda favorevole da parte di Enel.

Bollette di luce e gas si pagano o no

Precisiamolo con chiarezza: a oggi non c'è alcuna sospensione del pagamento delle bollette.

Tuttavia le misure per gestire la morosità idrica, già in vigore prima dell'emergenza coronavirus, permettono di ottenere la dilazione dei pagamenti, se il versamento della metà dell'importo è effettuato subito mentre il residuo può essere pagato a rate.

Il gestore del servizio, a 10 giorni dalla scadenza della fattura di pagamento, invia un sollecito bonario all'utenza.

Da quel momento, trascorsi 25 giorni dalla scadenza, spedisce una missiva di costituzione in mora con la proposta di rateizzazione dei pagamenti. In ogni caso, alcuni fornitori stanno proponendo sconti e proroghe per bollette luce e gas per coronavirus.

Come spiegato da Stefano Besseghini, presidente dei Arera, mai come in questo momento è evidente la complessità dei legami del sistema energetico. La buona notizia della riduzione dei prezzi per i consumatori, fa presente, è il riflesso di un rallentamento globale dell'economia.

Su questo equilibrio le istituzioni, i governi e le Autorità di regolazione sono chiamati a operare per tutto il periodo dell'emergenza per garantire continuità dei servizi e sostegno ai cittadini, senza compromettere la tenuta del sistema.

Da parte loro, anche i cittadini, mantenendo la regolarità dei pagamenti in un momento straordinario come quello attuale - mette nero su bianco il vertice di Arera - stanno contribuendo con un importante atto di solidarietà.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: