Calcoli ed esempi aumento bollette del gas a novembre e dicembre nonostante nuovo formato

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Calcoli ed esempi aumento bollette del g

Bollette del gas, calcoli ed esempi

Ecco il nuovo calcolo effettuato dall'Autorità per l'energia, le reti e l'ambiente sulla componente del prezzo del gas a copertura dei costi di approvvigionamento.

Le notizie positive sono terminate in quanto al calo della bolletta del gas dello scorso mese per gli utenti nel mercato tutelato, le tariffe tornano inesorabilmente a salire. L'ultimo aggiornamento dell'Arera, l'Autorità per l'energia, le reti e l'ambiente parla chiaro. Facciamo il punto della situazione, senza tralasciare le prospettive per il nuovo anno:

  • Bollette del gas, calcoli ed esempi sull'aumento nonostante nuovo formato

  • Agevolazioni per ridurre il costo delle bollette del gas aspettando il calo

Bollette del gas, calcoli ed esempi sull'aumento nonostante nuovo formato

Il nuovo calcolo effettuato dall'Autorità per l'energia, le reti e l'ambiente sulla componente del prezzo del gas a copertura dei costi di approvvigionamento è stato aggiornato sulla base della media mensile del prezzo sul mercato all’ingrosso italiano.

Il limite è fissato a 91,2 euro per megawattora rispetto ai 78,05 euro per MWh del mese precedente. Le conseguenze finiscono nella bolletta: il prezzo di riferimento del gas per il cliente tipo è complessivamente pari a 122,41 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse, in aumento di 14,77 centesimi di euro rispetto al dato comunicato dall'Arera agli inizi di novembre.

Perché aumenta il costo delle bollette di luce e gas a novembre e dicembre? In prima battuta per via dell'aggravio della spesa per la materia gas. Numeri alla mano, per l'approvvigionamento del gas e per le attività legate, gli utenti nel mercato tutelato pagano 102,14 centesimi di euro ovvero l'83,44% del totale della bolletta, con un aumento del 16% rispetto al mese di ottobre. Nessuna modifica in relazione alla spesa per la vendita al dettaglio, pari a 5,60 centesimi di euro ovvero il 4,58% del totale della fattura gas.

A contribuire all'aumento dei costi della fattura che arriva nel domicilio degli utenti ci sono anche le imposte: da 22,44 a 23,15 centesimi di euro ovvero il 18,91% del totale della fattura e che comprende le accise per il 12,49%, l'addizionale regionale per l'1,66% e l'Iva per il 4,76%.

Nessun cambiamento invece in relazione all'esborso per il trasporto e la gestione del contatore che resta a 24,84 centesimi di euro per i servizi di distribuzione, misura, trasporto, perequazione della distribuzione ovvero il 20,29% del totale della bolletta.

In sintesi, in termini di effetti finali, la spesa per il gas per la famiglia tipo nell'anno compreso tra il primo dicembre 2021 e il 30 novembre 2022 è di circa 1.740 euro ovvero +63,7% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente tra il dicembre 2020 e il 30 novembre 2021.

Agevolazioni per ridurre il costo delle bollette del gas aspettando il calo

In questo contesto in cui le bollette del gas sono spedite adesso su base mensile e non bimestrale, Arera ricorda di aver azzerato per il quarto trimestre gli oneri generali di sistema anche per il gas e confermato il potenziamento del bonus sociale per le famiglie con un livello Isee fino a 12.000 euro ovvero 20.000 euro per le famiglie numerose, erogati in automatico in bolletta agli aventi diritto a condizione che abbiano richiesto un Isee per il 2022.

Non si tratta di una agevolazione economica diretta, ma la possibilità di pagare le bollette del gas a un costo sempre uguale ogni mese fissato ogni anno può rappresentare una importante facilitazione per le famiglie economicamente in difficoltà. Alcuni operatori si sono già attivati in questa direzione proprio per via dell'incertezza sull'andamento dei prezzi.

A tal proposito, le aspettative per il nuovo anno sono comunque (moderatamente) positive in quanto dal mese di gennaio 2023, spiegano gli esperti, le tariffe dovrebbe calare.