Sgonfiare la bolletta, come risparmiare tra tv in stand-by, frigoriferi vecchi e altri trucchi

Attenzione alla scelta della tariffa della luce e del gas. Il suggerimento di base è di non farsi attrarre dalle presunte offerte super convenienti.

Sgonfiare la bolletta, come risparmiare

Sgonfiare la bolletta: gli errori da evitare


Possono bastare poche ma mirate attenzione per risparmiare sui costi della bolletta della luce e più in generale sui consumi energetici. Anzi, proprio in un periodo in cui i prezzi sono costantemente spinti verso l'alto e non si riesce ad arrestare questo trend, conoscere piccoli e semplice trucchi per contenere l'impegno di spesa può rivelarsi un vero e proprio toccasana. Il classico esempio è quella della TV in modalità stand-by perché anche quella semplice lucina a led accesa in un angolo del televisore è fonte di consumi. Per non parlare dei frigoriferi vecchi, classico errore che si commette perché un elettrodomestico più efficiente permette di sgonfiare la bolletta e di ammortizzare la spesa. Occorre quindi prestare attenzione alle tariffe, ma andiamo per ordine.

Sgonfiare la bolletta: ecco gli errori da evitare

Tra gli errori più comuni che vanno a incidere nella bolletta della luce ricevuta ogni due mesi è allora quella del televisori lasciato in stand-by. Non consuma come se fosse accesso, tuttavia anche questa è una spesa che a fine anno diventa un bel gruzzoletto. Giorno dopo giorni si accumulato infatti i watt consumati, per lo stupore degli abitanti della casa. Non solo televisori, perché nell'elenco dei dispositivi elettronici su cui occorre prestare attenzione rientrano anche le console da salotto e i caricabatterie, i fax e i lettori di dvd o blu-ray, gli stereo e le stampanti. In questo caso sono tanti i piccoli consumi che crescono in contemporanea e rischiano di far saltare il banco. La scelta della modalità stand-by per gli elettrodomestici è un errori comune.

Risparmi tra 247 e 685 euro all'anno per casa

Ma basterebbe il semplice accorgimento di spegnerli sul serio per mettersi al riparo di sorprese. Secondo uno studio di Sos Tariffe, il sapiente utilizzo di frigoriferi e condizionatori permette di risparmiare tra 247 e 685 euro all'anno per abitazione. E la stessa attenzione va prestata anche nella scelta della tariffa della luce, ma anche del gas. Il suggerimento di base è di non farsi attrarre dalle presunte offerte super convenienti. Perché la tariffa va calibrata sulla base della situazione personale. Perché, ad esempio, optare per una "tutto compreso" se in consumi sono mediamente limitati in quanto la casa è abitata solo da uno o due persone che magari trascorrono la maggior parte del tempo al lavoro?

E se qualcuno ha scelto la ben comune tariffe biorarie, guai ad avviare la lavatrice nelle ore comprese tra le 19 alle 8 del mattino nei giorni feriali e durante tutto il weekend e i festivi. Il surplus di spesa è notevole.