Btp conviene comprarli o no nel 2020. I pro e contro, i rischi e vantaggi rendimenti

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Btp conviene comprarli o no nel 2020. I

Btp 2020, rischi e vantaggi: conviene comprarli

Il debito pubblico è destinato ad appesantirsi, i conti pubblici traballano sempre di più e la recessione aggravare la situazione. I Btp 2020 sono una scelta giusta?

Si presenta l'opportunità di investire in una nuova emissione di Btp Italia, ma si tratta davvero di una scelta conveniente?

A giudicare dai precedenti collocamenti, questo strumento ha sempre fatto breccia tra i portafogli degli italiani e sembrano esserci tutte le ragioni per scommettere con la medesima fiducia in vista dell'asta tra il 18 e il 21 maggio 2020.

Nel valutare pro e contro dei nuovi Btp occorre però tenere conto del particolare momento storico. Innanzitutto alla base della decisione del governo c'è la volontà di trovare una parte delle coperture economiche per finanziare le misure di emergenza introdotte per il coronavirus.

In seconda battuta c'è l'intenzione di privilegiare risparmiatori e investitori italiani e dunque mettere nelle loro mani una parte del debito pubblico.

Proprio questo è il primo aspetto da valutare: il debito pubblico, croce e delizia dell'economia italiana, è destinato ad appesantirsi, i conti pubblici traballano sempre di più e la recessione provocata dal lockdown non può che aggravare la situazione. Vediamo allora in questo articolo

  • Pro e contro Btp 2020 nuova emissione
  • Btp 2020, rischi e vantaggi: conviene comprarli

Pro e contro Btp 2020 nuova emissione

Scegliere i Btp con la nuova emissione vuole innanzitutto dire poter contare su rendimenti interessanti. Non sono stratosferici e né potrebbero adesso esserli, ma se il titolo decennale offre il 2%, la quota è superiore rispetto a quella di altri Paesi.

Dal punto di vista fiscale il trattamento è di favore perché le plusvalenze sono soggette a una aliquota del 12,5%, inferiore rispetto a quella del 26% delle obbligazioni societarie e di altri strumenti. E sempre fiscalmente, i Btp sono esenti dall'imposta di successione.

Altro punto a favore dei nuovi Btp 2020 è la sicurezza poiché le misure anti crisi adottate dalle Banca centrale europea proteggono i titoli italiani da nuove ondate di tensione.

Di contro occorre considerare che con un debito pubblico destinato a raggiungere nuovi livelli storici (la stima è del 155% del Pil), gli stessi rendimenti dei titoli di Stato potrebbero essere inferiore alle attese.

L'attenzione è quindi sui nuovi giudizi delle agenzie di rating perché un declassamento potrebbe alimentare il flusso di vendita sui titoli italiani da parte dei fondi di investimento e investitori istituzionali.

Btp 2020, rischi e vantaggi: conviene comprarli

Conviene quindi comprare i Btp 2020? Dipende, anche se i vantaggi appaiono adesso maggiori dei rischi. Il massimo della convenienza si ha se si mantengono fino alla scadenza poiché i movimenti dei prezzi sono ininfluenti.

Non dimentichiamo che i Btp sono volatili e un aumento dell'1% genera una perdita fino al 10%. Fattore decisivo nella scelta è quindi la propensione al rischio perché più è maggiore e più crescono le possibilità di rendimento.

La quota di investimento da dedicare ai Btp tiene conto della personale attitudine e dunque delle scelte finanziarie e dunque di quanto si è disposti a diversificare considerando le tante altre opzioni aggiuntive.

Ultime Notizie