Btp Futura Novembre 2020 date emissione e rendimenti. Tassi interesse attesi

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Btp Futura Novembre 2020 date emissione

Btp Futura novembre 2020, tassi interessi attesi

A differenza di quanto visto con la prima emissione, il nuovo Btp futura non avrà durata decennale, ma una scadenza di 8 anni. Calendario alla mano, sarà rimborsato nel 2028.

Ci sarà la seconda emissione del Btp futura. Ma per conoscere le caratteristiche ufficiali ovvero i tassi di interesse occorre aspettare il 6 novembre con la sottoscrizione che terminerà il 13 novembre. Il premio finale per chi conserverà il titolo fino alla scadenza sarà di almeno l'1% e non oltre il 3%, a cui aggiungere naturalmente la cedola finale.

Al pari di quanto visto con la prima emissione, anche in questo caso sarà decisiva la crescita del Pil nei prossimi anni nella fissazione della percentuale finale.

Tuttavia, a differenza di quanto visto a luglio, il nuovo Btp futura non avrà durata decennale, ma una scadenza di 8 anni. Calendario alla mano, sarà rimborsato nel 2028 anziché nel 2030.

Potranno accedere al Btp Futura le persone fisiche, i soggetti al dettaglio con esclusione di controparti qualificate e clienti professionali di diritto, e dunque i clienti al dettaglio divenuti professionali su richiesta che devono comunque farsi identificare come soggetti al dettaglio dall'intermediario a cui inviano l'ordine di acquisto.

Porte aperte anche per le società di gestione autorizzate alla prestazione del servizio su base individuale di portafogli di investimento, per gli intermediari autorizzati abilitati alla gestione dei portafogli individuali, per le società fiduciarie che prestano servizi di gestione di portafogli di investimento.

Il piano del governo prevede anche l'emissione dei nuovi Btp green per finanziare progetti di risparmio energetico, di riconversione e ricerca. In sintesi, il meccanismo di cedole crescenti e il bonus fedeltà finale premia chi conserva il titolo a scadenza. I risparmiatori possono comunque liquidare il titolo nei prossimi anni di difendere il capitale. Vediamo allora tutti i dettagli di questo nuovo collocamento ovvero

  • Data emissione e rendimenti Btp Futura novembre 2020
  • Btp Futura novembre 2020, tassi interesse attesi

Data emissione e rendimenti Btp Futura novembre 2020

Appuntamento al 6 novembre con il primo giorno di collocamento dei nuovi Btp Futura 2020. L'attenzione è sui tassi cedolari ovvero quelli con cui si calcolano le cedole pagate ogni semestre. Ogni anno avrà un tasso secondo una progressione crescente.

I tassi sono comunicati prima dell'avvio del collocamento per facilitare le scelte di investimento dei risparmiatori. I tassi cedolari definitivi sono invece fissati alla chiusura del collocamento.

Come vedremo meglio nel paragrafo successivo, la struttura è di tipo step-up con il titolo nominale con cedole semestrali fissate in base a una serie di tassi cedolari crescenti nel tempo. Della durata di 8 anni, i buoni saranno rimborsati in una sola soluzione alla scadenza al valore nominale.

Btp Futura novembre 2020, tassi interessi attesi

Dal punto di vista procedurale è attesa innanzitutto la predisposizione e la diffusione da parte del Ministero dell'Economia di un decreto con tutti i dettagli dell'emissione di Btp Futura novembre 2020 ovvero i tassi minimi garantiti e il codice Isin del titolo.

Dopodiché inizierà la prima delle giornate di collocamento sul Mot. Della decisione del Tesoro di avvalersi della facoltà di chiusura anticipata al termine del terzo giorno di collocamento verrà data comunicazione sia dal Ministero stesso che da Borsa Italiana.

Dopo la chiusura, il Tesor fissa con decreto di accertamento la serie dei tassi cedolari annui definitivi e la quantità nominale emessa finale. Come spiegato, il sistema di Btp Futura novembre 2020 si bassa sui tassi crescente nel tempo da un minimo garantito dell'1% del capitale investito a un massimo del 3%, oltre al premio alla scadenza.

Di conseguenza occorre attendere per conoscere i tassi di interessi che sono comunque legato all'andamento del Pil. Ed essendo il quadro economico generale tutt'altro che florido, in questo momento non è strategicamente corretto pensare che possa essere raggiunto il tetto massimo.

A ogni modo, la struttura dei Btp Futura novembre 2020 è pensata per incentivare il mantenimento del titolo fino al rimborso da parte del Ministero dell'Economia. Di conseguenza è la variabile tempo a fare la differenza.

Ultime Notizie