Btp Italia 2020 18 Maggio, le novitÓ. Cosa cambia, differenze rispetto precedenti emissioni

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Btp Italia 2020 18 Maggio, le novitÓ. Co

Cosa cambia Btp Italia 2020 18 maggio

Convince che sua indicizzato al tasso di inflazione e che sia pensato come strumento di protezione del risparmio dall'innalzamento del livello medio dei prezzi.

I giochi sono fatti ed è ormai iniziato il conto alla rovescia per la nuova emissione di Btp Italia 2020. Il via all'emissione è prevista per lunedì 18 maggio per concludersi il 21.

Questo nuovo collocamento che porta con sé una serie di novità è pensato per sostenere le spese per l'emergenza coronavirus e finanziare le misure per la ripresa del Paese.

Lo sta ripetendo a più riprese il Ministero dell'Economia e lo sta facendo anche adesso che mancano solo pochi giorni alla sedicesima della storia di questo titolo che finanzierà solo le spese legate all'emergenza sanitaria.

Non un solo euro sarà investito altrove con il governo che scommette su questo strumento perché ha sempre trovato terreno fertile tra gli italiani. Convince che sua indicizzato al tasso di inflazione e che sia pensato come strumento di protezione del risparmio dall'innalzamento del livello medio dei prezzi.

Così come la durata da 4 a 8 anni (adesso è di 5 anni), il pagamento semestrale delle cedole, la garanzia a scadenza del capitale anche in caso di deflazione. Vediamo allora

  • Cosa cambia Btp Italia 2020 18 maggio
  • Btp Italia 2020, quali differenze

Cosa cambia Btp Italia 2020 18 maggio

Sono 4 le novità da segnalare nel nuovo Btp Italia. Innanzitutto per la prima volta non è prevista la chiusura anticipata.

Per tutte e tre le giornate - 18, 19 e 20 maggio - i risparmiatori retail possono effettuare le sottoscrizioni. In seconda battuta raddoppia il premio fedeltà per i risparmiatori privati che mantengono il titolo in scadenza: è all'8 per mille del capitale investito.

La scadenza di 5 anni è quindi un altro aspetto inedito dei nuovi Btp 2020. Infine, come abbiamo accennato, tutta la nuova emissione finanzia le spese dell'emergenza coronavirus ovvero i provvedimenti per la ripresa economica di famiglie e imprese.

Da segnalare che il Btp Italia non è collocato tramite le solite aste, ma con piattaforma elettronica Mot di Borsa Italiana attraverso quattro istituti di credito: Banca Imi, Bnp Paribas, Monte dei Paschi di Siena Capital Services Banca per le Imprese Spa e Unicredit.

Btp Italia 2020, quali differenze

Un'altra differenza importante è naturalmente quella del rendimento, variabile per ogni emissione. In questo caso l'appuntamento con la comunicazione è solo per venerdì 15 maggio.

Sarà previsto un tasso minimo garantito che sarà confermato o modificato al termine dell'emissione il 21 maggio.

Confermate quindi le 6 caratteristiche di base di questo strumento: il tasso reale annuo indicizzato all'inflazione nazionale, la tassazione agevolata sul capital gain come per tutti i titoli di Stato al 12,5%, il capitale sempre garantito a scadenza.

Ma anche l'assenza di commissione per chi acquista nei giorni di collocamento, le cedole semestrali e il floor di protezione sul capitale investito in caso di deflazione.

E se la prima fase del Btp Italia 2020 da lunedì 18 a mercoledì 20 maggio è riservata ai risparmiatori individuali senza limiti o tetti all'emissione, la seconda di giovedì 21 maggio è solo per gli investitori istituzionali.