Come fare a recuperare soldi rubati da carta di credito. I vari casi

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Come fare a recuperare soldi rubati da c

Come recuperare soldi rubati carta di credito

Come fare a recuperare i soldi rubati dalla carta di credito? L'operazione Ŕ possibile solo nel caso in cui viene accertata la mancata responsabilitÓ del proprietario per imprudenza.

Non solo i casi di furto dei soldi sulla carte di credito sono sempre maggiori, ma sono anche qualitativamente più fantasiosi. Di conseguenza la precauzioni sono mai abbastanza per evitare di rimanere intrappolati nella rete dei malintenzionati.

Ma c'è anche un altro aspetto a cui prestare estrema attenzione ed è la modalità attraverso cui rientrare in possesso dei propri soldi.

Anticipiamo subito che la banca che ha rilasciato la carta di credito è quasi sempre disponibile a rimborsare i soldi, anche perché nella maggior parte dei casi alla base di questo incidente c'è una falla nel sistema di sicurezza. Tuttavia il recupero dei soldi rubati da carta di credito non è affatto automatico perché occorre seguire una procedura ben precisa.

E solo se tutti i passaggi sono stati attentamente seguiti, ecco che l'istituto di credito si attiva e i tempi, come vedremo nel corso dell'articolo, sono piuttosto brevi. C'è anche un aspetto da aggiuntivo da evidenziare ed è l'ampia casistica che può portare al furto dei soldi e al conseguente recupero. Vediamo quindi

  • Soldi rubati da carta di credito, come recuperarli
  • I vari casi di furto soldi da carta di credito

Soldi rubati da carta di credito, come recuperarli

Come fare a recuperare i soldi rubati dalla carta di credito? L'operazione è possibile solo nel caso in cui viene accertata la mancata responsabilità del proprietario che scatta per imprudenza, come ad esempio l'annotazione del pin sulla tessera magnetica.

Al netto di queste circostanze, per la restituzione occorre compiere subito due passi: telefonare alla propria banca e bloccare la carta di credito e presentare denuncia ai carabinieri o alla polizia postale.

A quel punto e con la denuncia in mano è possibile presentare richiesta di risarcimento e i tempi di rimborso dell'importo sottratto sono generalmente molto stretti ovvero di circa 10-15 giorni. Se il proprio istituto di credito dovesse opporsi, è possibile presentare ricorso all'Abf ovvero all'Arbitro bancario finanziario.

I vari casi di furto soldi da carta di credito

L'aspetto a cui prestare la massima attenzione è l'esistenza di numerosissimi casi che possono portare al furto della carta di credito e dunque dei soldi in essa contenuta.

Pensiamo al cosiddetto skimming ovvero alla clonazione attraverso un'apparecchiatura elettronica durante l'utilizzo in un negozio o in occasione di un prelievo di denaro. Molto più semplicemente, i dati possono essere sottratti durante la navigazione sul web per accedere a siti o acquistare beni e prodotti.

Una delle tecniche più note è il phishing ovvero il furto via posta elettronica con i malintenzionati che inviano una mail fraudolenta, ma ben camuffata da fornitore di servizi, con la richiesta di utilizzare un link per accedere con urgenza ai dettagli dell'informazione.

Simile a questa tecnica è lo spamming, anch'esso utilizzato per spingere a cliccare su link o scaricare file che però installano programmi malevoli finalizzati alla sottrazione di dati personali, tra cui quelli relativi alla carta di credito. Il pharming è invece la connessione reindirizzata su un sito clone di quello della banca.

Ultime Notizie