Cosa fare se banca rifiuta sospensione mutuo per coronavirus

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Cosa fare se banca rifiuta sospensione m

Come fare richiesta sospensione mutui alla banca

Le difficoltà lamentate dai cittadini sono di due tipi perché da una parte ci sarebbe la negazione di dare seguito alla parte e dall'altra ci sarebbero invece problemi di ben altra natura.

Tra le facilitazioni che hanno trovato sin dai primissimi giorni di diffusione del coronavirus c'è stata la possibilità di chiedere la sospensione del pagamento del mutuo.

Non sempre e non per tutti perché la procedura non è automatica ma è indispensabile la maturazione di requisiti ben precisi. A giocare un ruolo decisivo sono naturalmente le banche in cui il mutuo è stato acceso perché sono proprio loro ad aver anticipato il denaro sufficiente per l'acquisto della prima casa.

Stando però alle segnalazioni di questi ultimi giorni, sembra che siano diversi gli istituti di credito che stiano rifiutando di concedere la sospensione del mutuo nonostante documentazione e requisiti richiesti siano tutti in ordine.

A quanto pare le difficoltà lamentate dai cittadini sono di due tipi perché da una parte ci sarebbe la negazione di dare seguito alla parte e dall'altra ci sarebbero invece problemi di ben altra natura, come l'invito a raggiungere filiali lontane nonostante il divieto di circolazione, l'impossibilità di parlare con un operatore o la chiusura degli sportelli bancari. Cosa fare?

  • Coronavirus, sospensione mutuo rifiutato, cosa fare
  • Come fare richiesta di sospensione mutui alla banca

Coronavirus, sospensione mutuo rifiutato, cosa fare

A quanto pare sono numerosi i casi di rifiuto di sospensione del mutuo da parte delle banche e a rivelarlo è la deputata Carla Ruocco che ha infatti messo a disposizione un indirizzo di posta elettronica ufficiale (segnala.pres.banche@camera.it) a cui inviare le segnalazioni.

Ricordando come sia possibile accedere a questa opzione solo nel caso dei mutui per la prima casa, tra le tante contestazioni mosse dalle anche ci sono l'assenza di indicazioni su come procedere e dunque delle circolari operative.

Ma c'è anche chi, ricorda la parlamentare sulla base delle mail ricevute, ha applicato inattesi costi burocratici per avviare la pratica.

Si registrerebbero quindi casi di mancato rispetto delle disposizioni di legge con ripercussioni su famiglie e imprese in termini di disponibilità di liquidità in questo delicato e prolungato periodo di rallentamento dell'attività lavorativa per via della diffusione del coronavirus.

Come fare richiesta di sospensione mutui alla banca

Per evitare di offrire appigli alla banche che giustifichino la sospensione del muto è importante seguire la procedura corretta che prevede innanzitutto l'attenta compilazione del modulo predisposto dal Ministero dell'Economia.

In prima battuta viene chiesto di compilare la dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà e quindi di specifica il motivo della richiesta di ammissione al beneficio tra quelli indicati ovvero

  • Cessazione del rapporto di lavoro subordinato con conseguente stato di disoccupazione
  • Sospensione dal lavoro per almeno 30 giorni lavorativi consecutivi con conseguente stato di disoccupazione
  • Riduzione dell'orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni lavorativi consecutivi, corrispondente ad una riduzione almeno pari al 20% dell'orario complessivo
  • Riduzione media giornaliera del proprio fatturato rispetto al periodo di riferimento da parte del lavoratore autonomo o libero professionista

In tutti questi casi non bisogna essere beneficiari di agevolazioni pubbliche e né deve essere stata stipulata un'assicurazione a copertura del rischio attuale.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: