Migliori offerte surroga Settembre 2019 per cambiare mutuo. Confronto tassi e condizioni

Come effettuare la surroga mutuo e fare richiesta alla banca: le migliori offerte di surroga mutuo attualmente disponibili

Migliori offerte surroga Settembre 2019

Surroga offerte Settembre cambiare mutuo Confronto

Con la surroga di un mutuo è possibile spostare un mutuo da una banca all'altra per avere condizioni migliori: si tratta di una operazione completamente gratuita effettuata dalle banche, che pagano, per esplicita richiesta di cambiamento da parte mutuatario.

L’unica spesa richiesta al mutuatario in caso di surroga mutuo è quella della tassa ipotecaria pari a 35 euro. Vediamo come si fa la richiesta di surroga mutuo e quali sono le migliori offerte di surroga mutuo disponibili per questo mese di settembre 2019.

Surroga mutuo: come fare richiesta

Per richiedere la surroga di un mutuo il cliente deve:

  1. informarsi sulle diverse offerte disponibili sul mercato in modo da capire quale sia la migliore per soddisfare le proprie esigenze di miglioramento mutuo;
  2. inviare una lettera raccomandata alla nuova banca e alla vecchia banca per il trasferimento del mutuo;
  3. presentare una serie di documenti necessari;
  4. accendere il nuovo mutuo;
  5. trasferire l’iscrizione ipotecaria tramite atto formale che deve essere redatto da un notaio.

Quando un mutuatario richiede una surroga, la vecchia banca non può opporsi al trasferimento del mutuo e deve concedere la surroga entro 30 giorni lavorativi. Se questo termine non viene rispettato, è previsto un risarcimento per il mutuatario.

Migliori offerte surroga mutuo settembre 2019: quali sono

Quali sono le migliori offerte di surroga mutuo disponibili per questo mese di settembre 2019? Considerando i tassi molto bassi attuali, richiedere la surroga del proprio mutuo conviene fortemente e sono diverse le offerte disponibili tra cui scegliere come:

  1. Ri Mutuo a Tasso Fisso Credem, che per somme entro il 50% del valore dell’immobile e durate comprese tra i 16  e i 20 anni, prevede una rata di 448,83 euro al mese, tan 0,75%, taeg 0,87%, spread che si aggiunge all’IRS 10 anni dello 0,95%;
  2. Ri Mutuo a Tasso Variabile Credem, che prevede una rata di 432,21 euro al mese (solo poco più di 16 euro in più rispetto al tasso fisso), Tan 0,37% e Taeg 0,48%. Lo spread che si aggiunge al valore attualmente negativo dell’Euribor è di 0,80 punti. Anche in questo caso la promozione dei tassi è valida per operazioni gestite tramite web da nuovi clienti fino al 30 settembre 2019 (data invio richiesta) e per mutui stipulati entro il 30 novembre 2019;
  3. Mutuo Unicredit Tasso Finito, che prevede una rata di 459,89 euro, tan 1,00%, taeg 1,07%, tasso finito del mutuo dell’1,00% e prevede per il mutuatario le opzioni di taglia tata, per sospendere il pagamento della quota capitale fino a un massimo di 12 mesi; riduci rata, per allungare i pagamenti fino a un massimo di 48 mesi; sposta rata, per slittare in avanti i pagamenti fino ad un massimo di tre mesi;
  4. Mutuo Unicredit Tasso Variabile, che prevede una rata di 438,67 euro, tan 0,52%, taeg 0,58%, spread pari allo 0,95%, che si aggiunge all’Euribor 3 mesi e spese periodiche di incasso rata e gestione pratica gratis;
  5. CheBanca!, che propone un tasso fisso all’1,10% (Eurirs + 0,95%) e un taeg dell’1,15%.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":


di Marianna Quatraro pubblicato il