Mutui a tasso fisso Gennaio 2019. Confronto migliori offerte tassi interessi e costi

Quali sono le migliori offerte di mutuo a tasso fisso disponibili per questo mese di gennaio, cosa prevedono e quale scegliere: le condizioni

Mutui a tasso fisso Gennaio 2019. Confro

Mutui tasso fisso Gennaio 2019 offerte migliori


La scelta della tipologia di mutuo da scegliere al momento dell’acquisto di un immobile è una operazione importante da valutare sempre molto bene. E’ fondamentale, infatti, scegliere il tipo di mutuo che meglio si adatta alle proprie esigenze e in tal caso la valutazione è soprattutto tra mutui a tasso fisso e mutui a tasso variabile.

Mutui: la scelta tra tasso fisso e tasso variabile

Due sono in particolare le tipologie di mutui: c’è il mutuo a tasso fisso, pensato soprattutto per chi vuole dormire sonni tranquilli e che prevede che rata e durata non cambino mai nel tempo nonostante eventuale volatilità del mercato. Il tasso di interesse che viene stabilito al momento della sottoscrizione del contratto di mutuo rimarrà, dunque, sempre lo stesso fino al momento dell’estinzione del mutuo. Diverse sono, invece, le condizioni del mutuo a tasso variabile, ancora più conveniente del tasso fisso ma soggetto a movimenti del mercato.

Ciò significa che le condizioni inizialmente stipulate nel tempo potrebbero cambiare e la rata mensile che si paga potrebbe improvvisamente subire un rialzo. Il mutuo a tasso variabile è agganciato all’indice Euribor e se quest’ultimo sale, sale anche la rata. Nel momento in cui si decide di accendere un mutuo, insieme alla migliore tipologia più adatta alle proprie esigenze, in fatto di costi, è bene considerare anche lo spread, cioè il costo effettivo che ogni banca chiede ai clienti per la concessione del mutuo, che rimane uguale per tutta la durata del finanziamento, e che si aggiunge al tasso di interesse del mutuo richiesto e definisce il costo fisso del mutuo. Minore è lo spread applicato dalla Banca, minori saranno gli interessi da restituire sul mutuo.

Mutui a tasso fisso: le migliori offerte di gennaio 2019

Sono diverse le offerte convenienti di mutuo a tasso fisso disponibili per questo mese di gennaio. Partiamo da Mutuo a Tasso Fisso IW Bank, che non prevede alcuna spesa di perizia e gestione, permette di finanziare fino all’80% del valore minore tra il valore di perizia dell'immobile e l'importo di compravendita dichiarato in atto, per gli edifici appartenenti alle classi energetiche A e B, e fino al 70% del valore dell’immobile per gli edifici appartenenti a classi energetiche diverse da A e B e per un importo massimo di 500mila; prevede una durata di rimborso compresa tra 5 e 30 anni e il tasso fisso definito al momento della vendita è valido per tutta la durata del finanziamento. Le spese di istruttoria sono di 600 euro per mutui con importo finanziato fino al 70% e di 950 euro per mutui con importo finanziato oltre il 70%.

A seguire troviamo l’offerta Mutuo Fisso di WeBank che per questo mese di gennaio 2019 non prevede costi di istruttoria e gestione, di perizia e di assicurazione casa; prevede un importo finanziabile di un minimo di 50mila euro e fino ad un massimo un milione di euro; tasso del mutuo calcolato in base al valore dell’IRS più prossimo per scadenza a quella della durata del mutuo.

Altra offerta disponibile è quella del Mutuo a tasso fisso Credem che se scelto per 20 anni non prevede il pagamento delle spese per incasso rata e  spese relative alla gestione del mutuo per tutta la durata del finanziamento; prevede uno spread pari a 0,40% per durate fino a 20 anni; la finanziabilità fino al 70% del valore di perizia dell’immobile offerto in garanzia con l’ipoteca, con importo massimo di 200mila euro.

Ultime Notizie