Mutui a tasso variabile offerte migliori Febbraio 2019. Confronto tassi interesse, condizioni

Quali sono le migliori offerte di mutui a tasso variabile disponibili per questo mese e cosa prevedono: quale scegliere

Mutui a tasso variabile offerte migliori

Mutui tasso variabile offerte migliori Febbraio 2019


Chi ha intenzione di comprare casa e decide di accendere un mutuo si trova sempre di fronte alla scelta se optare per un mutuo a tasso fisso, che prevede per tutta la durata del finanziamento le condizioni stabilite al momento della stipula e non prevedrà mai un cambiamento della rata mensile da pagare, e un mutuo a tasso variabile, decisamente soggetto alla volatilità del mercato ma ancora con condizioni più convenienti rispetto al fisso. I mutui a tasso variabile ancora ad oggi prevedono rate mensili meno consistenti rispetto a quelle previste dai mutui a tasso fisso, tuttavia, essendo il tasso variabile soggetto ai mutamenti del mercato, la rata potrebbe anche subire improvvisi aumenti. Vediamo quali sono le migliori offerte di mutui a tasso variabile disponibili per questo mese di febbraio 2019.

Mutui a tasso variabile Ing Direct: cosa prevede

Tra le migliori offerte di mutuo a tasso variabile troviamo Mutuo Arancio di Ing Direct, che non prevede spese di incasso delle rate, di invio di comunicazioni al cliente e l’assicurazione dell’immobile, permette di finanziare fino all’80% del valore totale dell’immobile che si vuole acquistare e implica il pagamento di 500 euro di istruttoria della pratica, 250 euro di perizia e 500 euro di spese iniziali. Inoltre, addebitando le rate di Mutuo arancio su Conto Corrente Arancio, dalla terza mensilità si può avere una riduzione sullo spread di 0,30%.

Mutui a tasso variabile Credem: cosa prevede

Credem propone il nuovo Mutuo Casa 20 anni a Tasso Variabile con spread allo 0,65% e taeg allo 0,689% che permette di finanziare il 50% del valore di perizia. La promozione è valida per un Mutuo casa a tasso variabile composto da Euribor 3 mesi rilevato alla data della stipulapiù spread 0,65% per un importo non superiore al 50% del valore dell’immobile e durate fino a 20 anni. Per esempio, scegliendo un Mutuo Casa 20 anni Tasso Variabile per un importo di170.000 euro pari al 50% del valore della perizia e una durata di 20 anni, prevede il pagamento di un rata mensile di 733 euro, con taeg dello 0,689%, tab variabile dello 0,337% e un importo totale dovuto dal consumatore 181.564,21 euro.

Mutui a tasso variabile Hello Bank!: cosa prevede

AncheHello! Home Variabile di Hello Bank! di BNL Gruppo BNP Paribas risulta decisamente conveniente come offerta mutuo: prevede un tasso variabile dello 0,84% e Taeg 0,94% e il pagamento di spese iniziali per l’istruttoria di 400 euro e di perizia di 300 euro. Questo mutuo è riservato a lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato, lavoratori autonomi e liberi professionisti che alla fine del mutuo non dovranno avere più 80 anni di età.

Mutui a tasso variabile Che Banca!: cosa prevede

Tra le altre migliori offerte di mutuo a tasso variabile disponibili c’è anche quella di Mutuo a tasso variabile di Che Banca che permette di cambiare la rata negli anni, decidendo di diminuirla o aumentarla rispetto a quella iniziale e ogni mese il tasso applicato segue la variazione del parametro di riferimento utilizzato (Euribor 3 mesi). Che Banca! offre l'assicurazione contro i danni all'immobile, a carico della banca, e le coperture, che non sono obbligatorie, di Genertel, Genertellife e MeLife per la tutela di casa e mutuo.