Mutui variabili Marzo 2019 offerte tasso variabili migliori, più bassi così come spese e condizioni. Confronto

Quali sono le migliori offerte di mutuo variabile disponibile per questo mese e quali spese prevedono: condizioni e quale scegliere

Mutui variabili Marzo 2019 offerte tasso

Mutui variabili Marzo migliori offerte tasso confronto


Quando si decide di acquistare casa nella maggior parte dei casi si deve accendere un mutuo e si tratta di una operazione che sarebbe meglio compiere dopo attente valutazioni ed analisi. La scelta del mutuo, infatti, se a tasso fisso o variabile, dipende dalle proprie esigenze, dall’importo del mutuo che si deve chiedere, dalla propria propensione al rischio o meno. I mutui a tasso variabile, infatti, non assicurano che per tutta la durata del mutuo stesso vengano mantenute le stesse condizioni stipulate inizialmente perché i tassi variabili sono soggetti all’andamento del mercato e alla sua volatilità, il che significa che se qualcosa dovesse cambiare e i tassi salire, improvvisamente ci si potrebbe trovare a pagare una rata più alta di quella stabilita.

Di contro, i mutui a tasso fisso, pur se al momento meno convenienti, sono quelli che fanno dormire sonni più tranquilli perché non sono soggetti alla volatilità del mercato e mantengono le condizioni stipulate al momento dell’accensione del mutuo per tutta la durata del finanziamento stesso. E’ bene precisare che ora i mutui più convenienti sono quelli a tasso variabile grazie a tassi decisamente bassi. Vediamo quali sono le migliori offerte di mutui a tasso variabile disponibili per questo mese di marzo 2019.

Mutui variabili Marzo 2019: offerta Credem

Tra le migliori offerte di mutuo a tasso variabile di questo mese di marzo 2019 c'è Mutuo Variabile di Credem che permette di finanziare fino all’80% del valore dell’immobile secondo perizia e prevede un tan dello 0,39%, un taeg dello 0,69% e un tasso variabile determinato in base al parametro di indicizzazione Euribor 365 (a 3, 6 o 12 mesi). Per quanto riguarda le spese, è previsto il pagamento dell’1% dell’importo erogato con minimo di 1.200 euro di per le spese istruttoria, di 280 euro per le spese di perizia, commissione di incasso rata con addebito su conto corrente di 1,75 euro e commissione annua per gestione pratica di 39 euro per spese periodiche, imposta sostitutiva dello 0,25% dell'importo del mutuo erogato in caso di operazione riguardante la prima casa.

Mutui variabili Marzo 2019: offerta Ubi Banca

Ubi Banca per questo mese di marzo 2019 propone Mutuo Tasso Variabile sempre Light che prevede un tan dello 0,65%, un taeg dello 0,88% spese iniziali di istruttoria di 600 euro e di perizia di 275 euro e non è prevista alcuna spesa di gestione periodica. Questa tipologia di mutuo permette di finanziare fino all’80% del minore tra il valore di perizia dell'immobile e l'importo di compravendita dichiarato in atto, fino ad un massimo di 500mila euro, prevede durate comprese tra 5 e 30 anni e il tasso viene calcolato indicizzato all’Euribor 360 a 1 mese media mensile più spread.

Mutui variabili Marzo 2019 offerta Ing Direct

Ing Direct ancora per questo mese di marzo 2019 propone ancora Mutuo Arancio che non prevede spese di incasso delle rate, di invio di comunicazioni al cliente e offre l’assicurazione dell’immobile e permette di finanziare fino all’80% del valore totale dell’immobile da acquistare. Per quanto riguarda le spese da sostenere, è previsto il pagamento di 500 euro di istruttoria della pratica, 250 euro di perizia e 500 euro di spese iniziali. Inoltre, addebitando le rate di Mutuo arancio su Conto Corrente Arancio, dalla terza mensilità si può avere una riduzione sullo spread di 0,30%.