Aiuti per le famiglie in Lombardia per coronavirus a chi spettano e quali sono in Pacchetto Famiglia

di Marianna Quatraro pubblicato il
Aiuti per le famiglie in Lombardia per c

Aiuti Lombardia coronavirus quali sono Pacchetto Famiglia

Famiglia residenti in Lombardia con Isee fino a 30mila euro: chi e come può richiedere gli aiuti del Pacchetto Famiglia messi a punto dalla regione

La Lombardia al fianco dei suoi cittadini: la regione più colpita dalla diffusione del Covid-19 che ha visto per quasi due mesi gli ospedali delle sue città, da Bergamo a Brescia, a Milano, letteralmente al collasso, contando migliaia di vittima del coronavirus, lavora per i suoi abitanti. Tante le misure annunciate e in alcuni casi già messe in campo dal governatore Attilio Fontana. Vediamo quali sono gli aiuti per le famiglie in Lombardia contenute nel cosiddetto Pacchetto Famiglia.  

Aiuti per le famiglie in Lombardia per coronavirus a chi spettano

Stando a quanto riportano le ultime notizie, come si legge sul sito della Regione Lombardia, è stato approvato il bando per la concessione di contributi alle famiglie che si trovano in difficoltà economiche a causa dell’emergenza Covid-19.

Possono richiedere gli aiuti previsti dal Pacchetto Famiglia le seguenti categorie di persone residenti in Lombardia:

  • lavoratori dipendenti con rapporto di lavoro subordinato, lavoro parasubordinato, di rappresentanza commerciale o di agenzia che hanno subito riduzione almeno del 20% delle competenze lorde, incluse eventuali voci non fisse e continuative, relative all’ultima retribuzione percepita al momento di presentazione della domanda rispetto alle competenze lorde percepite nel mese di gennaio 2020;
  • liberi professionisti e lavoratori autonomi che hanno subito riduzione media giornaliera del proprio fatturato rispetto al periodo di riferimento nel trimestre successivo al 21 febbraio 202 superiore al 33% del fatturato medio giornaliero dell’ultimo trimestre 2019, a causa di chiusura o restrizione della propria attività per l’emergenza coronavirus;
  • decesso di un componente del nucleo familiare per Covid-19;
  • avere almeno un figlio a carico di età inferiore o uguale a 16 anni di età;
  • avere un Isee ordinario o corrente in corso di validità (ISEE 2020) con valore minore o uguale ad 30mila euro.

Per famiglie che non hanno l’Isee aggiornato 2020 e che a causa delle restrizioni per emergenza coronavirus non hanno possibilità di recarsi presso i Caf per richiederlo viene considerato valido l’Isee 2029.

Aiuti in Lombardia per coronavirus Pacchetto Famiglia quali sono

Gli aiuti per le famiglie della Lombardia previsti dal Pacchetto Famiglia sono i seguenti:

  • un contributo mutui prima casa fisso una tantum di 500 euro a nucleo familiare riconosciuto per il pagamento della rata/delle rate del mutuo prima casa indipendentemente dall’importo della rata pagata;
  • un contributo e-learning una tantum pari all’80% delle spese sostenute fino ad un massimo di 500 euro a nucleo familiare per l’acquisto di pc fisso o portatile o tablet con fotocamera e microfono;
  • erogazione di una quota aggiuntiva di contributo, Fattore Famiglia Lombardo, secondo eventuali maggiori complessità all’interno del nucleo familiare come numero dei figli, presenza nel nucleo familiare di persone anziane di età maggiore o uguale a 65 anni o di donne in accertato stato di gravidanza o di persone con disabilità o persone non autosufficienti, residenza in regione Lombardia per un periodo maggiore o uguale a 5 anni.

Come richiedere aiuti famiglia in Lombardia Pacchetto Famiglia

La domanda per beneficiare degli aiuti previsti dal Pacchetto Famiglia per i cittadini della Lombardia deve essere presentata esclusivamente online sul sito della Regione Lombardia, nell’area regionale Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it.


La domanda può essere presentata dalle 12 del 4 maggio 2020 e fino alle 12 dell’11 maggio 2020. Per ulteriori informazioni invitiamo a consultare il sito istituzionale della Regione Lombardia alla voce ‘Pacchetto Famiglia’.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie