Apre a 7 anni una banca. Ora ne ha 13 sta compiendo una impresa straordinaria

L'intuizione è arrivata all'età di sette anni: José è un genio precoce in finanza ed ecologia che sa osservare e arrivare alle conclusioni.

Apre a 7 anni una banca. Ora ne ha 13 st

Come fare diventare soldi i rifiuti

A 13 anni, è il più giovane banchiere del mondo. Si tratta di José Adolfo Quisocala Condori, giovane peruviano che ha fondato la prima banca per bambini. L'amministratore delegato del Banco Cooperativo dell'Estudiante Barselana ha avuto l'idea di lasciare che i bambini abbandonino i rifiuti nei punti di raccolta in modo che possano essere venduti alle aziende per il riciclo. Le somme raccolte nell'operazione vengono quindi trasferite sui conti bancari dei bambini.

Condizione fondamentale per aprire un conto in questa banca è effettuare un primo deposito di 6 chili di rifiuti. È quindi necessario mantenere un tasso di deposito di almeno un chilo al mese. Motivato dal desiderio di sviluppare un riflesso ecologico con i giovani di questo paese di 32 milioni di abitanti, José Adolfo Quisocala Condori ha ricevuto il Premio Internazionale Unicef per i finanziamenti nel 2014 e il Premio per il clima per bambini nel 2018.

Come fare diventare soldi i rifiuti

L'intuizione è arrivata all'età di sette anni: José è un genio precoce in finanza ed ecologia che sa osservare e arrivare alle conclusioni. Il Perù ha una lunga strada da percorrere in termini di trattamento dei rifiuti e molti bambini soffrono la povertà. Conciliando questi due aspetti e spingendo i giovani a raccogliere questa grande sfida è nato il Banco Cooperativo del Estudiante Barselana. Da allora, l'idea è cresciuta e la banca ora ha un portafoglio di quasi 2.000 clienti di età compresa tra 7 e 18 anni. Permette il riciclo di circa 50 tonnellate di rifiuti ogni anno.

E senza dimenticare che il governo peruviano ha reso il riciclo una delle sue priorità. Come spiegato dal giovane peruviano con parole da grandi, questo è il primo Banco Cooperativo per ragazzi, ragazze, giovani e donne, un luogo di alfabetizzazione economica con la Scuola di educazione finanziaria e manageriale. L'obiettivo è quello di sradicare la povertà attraverso la cultura del risparmio e dell'imprenditorialità, rendendo accessibile il sistema finanziario al fine di risolvere quelle difficoltà che portano a problemi sociali nella nostra comunità

Spazzatura in cambio di denaro

Nasce allora la Bartselana School Bank, dove i bambini imparare a risparmiare, ma la maggior parte di loro aveva poco capitale. Da qui l'intuizione di pagare con la spazzatura domestica. Quando portano la spazzatura della famiglia al chiosco della scuola, ricevono denaro accreditato sul loro conto.

La spinta a darsi da fare è arrivata dall'osservazione dei bambini in povertà che lavoravano e mendicavano per le strade. Voleva insegnare loro come risparmiare per andare a scuola. Ma in realtà anche il modo in cui i suoi compagni di classe si occupavano di denaro lo hanno spinto a inventare qualcosa di nuovo. Molti compravano tanti dolci e giocattoli a tal punto da non poter più permettersi il pranzo. Il suo è anche un modo per educare al risparmio e alle spese e porsi obiettivi.

Disney sta attualmente producendo un documentario su di lui, che dovrebbe celebrare la sua impresa con un'anteprima internazionale a novembre. Il suo commento? "A quale bambino non piacerebbe apparire in un film della Disney?". La vicenda insegna che anche i giovanissimi possono essere modelli a cui ispirarsi. Questa è la dimostrazione che non contano necessariamente l'età e l'esperienza per cambiare qualcosa.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":


di Chiara Compagnucci pubblicato il