Risultati ufficiali voto oggi lunedì chi ha vinto su Rousseau sì o no Governo M5S-Pd

di Chiara Compagnucci pubblicato il

I vertici del Movimento 5 Stelle hanno annunciato la volontà di sottoporre al voto degli attivisti sulla piattaforma Rousseau l'ipotesi di formare il governo.

Risultati ufficiali voto oggi lunedì chi

Come funziona davvero la piattaforma Rousseau

AGGIORNAMENTO ORE 19,27: Di seguito gli esiti delle votazioni certificati dal Notaio, che sono comparsi da qualche secondo sul blog ufficiale dei cinque stelle, che ha assistito alle procedure di voto e ne ha garantito la regolarità:

SI - 63.146 voti (79,3%)

NO - 16.488 voti (20,7%)

Dunque, il Governo Pd-M5S si farà e domani, mercoledì 4 Settembre, probabilmente, Conte scioglierà le riserve.


AGGIORNAMENTO ORE 18,22: I risultati ufficiali del voto su Rousseau sono quasi ufficiali. Mancano, infatti, pochissimi minuti alla conferenza stampa indetta da di Maio alle 18,30 dove saranno comunicati. Affluenza record, nel frattempo,.Battuto ogni altro voto su argomenti politici nel mondo, ha annunciato Casaleggio.

Il giorno della verità è arrivato e oggi martedì 3 settembre 2019 il popolo del Movimento 5 Stelle è chiamato a scegliere se accettare o rifiutare il governo insieme al Partito democratico. Lo farà attraverso la piattaforma Rousseau e il risultato non è affatto scontato perché proprio il Pd era quel partito si cui sono stati indirizzati per mesi e mesi gli strali del Movimento. Ma soprattutto perché sul vero funzionamento della piattaforma Rousseau c'è chi avanza più di un sospetto.

A leggere il quesito sembra che tutto sia estremamente chiaro: "Sei d'accordo che il Movimento 5 Stelle faccia partire un governo, insieme al Partito democratico, presieduto da Giuseppe Conte?". Gli aventi diritti al voto possono consultare il programma comune che le due forze politiche hanno elaborato e recarsi alle urne virtuali per votare sì o no dalle 9 alle 18. Al di là del rischio di sovraccarico dei server, quali sono i dubbi sulla piattaforma Rousseau tra verità e smentite?

È un voto o un televoto? Il notaio

I vertici del Movimento 5 Stelle hanno annunciato la volontà di sottoporre al voto degli attivisti sulla piattaforma Rousseau, la piattaforma di democrazia diretta del Movimento 5 Stelle, l'ipotesi di un patto per la formazione del nuovo esecutivo con il Partito democratico. A certificare i voti su Rousseau è il notaio Valerio Tacchini, 56 anni, consulente del ministro dei Beni culturali.

Il dubbio, al di là dell'incertezza sul numero esatto degli aventi diritto al voto e della responsabilità civile e penale in capo a Davide Casaleggio, è principalmente uno ed è stato espresso dal Garante per la privacy: il voto è manipolabile alla fonte al tal punto che il notaio non se ne può accorgere? Tacchini smentisce spiegando che il Movimento 5 Stelle ha effettuato investimenti enormi in tecnologia ed è tutto controllato. Il problema è che finora si era saputo che il costo della piattaforma era stato di 50mila euro. Un pò poco, confermano gli esperti di tecnologia, per garantire un simile servizio. 

Ma c'è un passaggio di una sua recente intervista che non è proprio rassicurante. Secondo il notaio, il voto del Movimento 5 Stelle sula piattaforma Rousseau è come il televoto di Ballando sotto le stelle e X Factor. E ancora, che il suo compito, come abbiamo scritto anche sotto, è di certificare il numero dei votanti, con la responsabilità civile e penale a carico di Davide Casaleggio, non entrando come notaio nell'atto e procedura tecnica.

Quanti sono gli aventi diritto al voto?

Come accennato, nessuno conosce il numero esatto degli iscritti alla piattaforma Rousseau del Movimento 5 Stelle. O meglio nessuno, tranne forse Davide Casaleggio, Beppe Grillo e i vertici del Movimento, lo possono dire con certezza. Si era detto 140.000, poi scesi a 100.000 e lo stesso notaio ammette di non saperlo, anche perché il suo compito è solo di certificare il numero dei voti. Il dato pubblico più aggiornato sugli iscritti rivelato da Luigi Di Maio risale a poco più di mese fa e riferiva di 100.000 iscritti.

Nonostante le rassicurazione, non c'è modo di conoscere il numero degli iscritti, assente pure nell'ultimo Rendiconto di esercizio dell'associazione relativo così come nella Nota integrativa.

Chi decide chi deve vincere? E le previsioni online.

Detta in questi termini la domanda potrebbe sembrare provocatoria, ma in realtà non lo è perché non tutti gli iscritti al Movimento 5 Stelle hanno diritto al voto, ma solo la minoranza che ha aderito alla piattaforma web e dunque una minoranza della minoranza rispetto al numero dei votanti delle ultime elezioni. E poi, la storia dimostra come nelle votazioni precedenti (i numeri ufficiali riferiscono di oltre 1.000 documenti condivisi, 5.000 progetti di legge presentati dai portavoce e 1.500.000 di preferenze alle votazioni online sulla piattaforma) ha quasi sempre prevalso la posizione del gruppo dirigente.

Di conseguenza il risultato di questa votazione sembrerebbe scontato, ma in base alle previsioni e ai commenti sui social, l'alleanza con il Partito democratico non va proprio giù anche se alcuni, noi compresi, abbiamo approvato ad analizzare numerosi commenti e messaggi in modo particolare su Facebook, il blog del M5S e quello di Beppe Grillo e sembra che vi sia una maggioranza che punti a votare sì al nuovo Governo, turandosi il naso con l'alleanza con il Pd perchè convinto che è il solo modo pratico e concreto di riuscire a realizzare i programmi del M5S con le elezioni che vengono viste come una possibilità di sconfitta e, quindi, di uscita da giochi.

Certo, non è facile capire dall'analisi dei post e commenti come andrà il voto, ma si può cercare almeno comprendere il sentiment, anche se il Sì seppure in crescita non appare così netto e definitivo.

E per le novità per le pensioni

Uno degli argomenti che sta più a cuore a milioni di cittadini italiani sono le pensioni, in modo particolare le forme anticipate di pensioni per uscire prima. Ad esempio, se quota 100 rimarrà così come è o sarà cancellato e ci saranno solo modifiche. Oppure se ci sarà e come sarà la proroga opzione donna per il 2020. E ancora quota 41....I vari scenari per queste novità per le pensioni li abbiamo visti in diversi articoli precedenti.
E le posizioni di importanti esponenti come Landini oppure Renzi, Nannicini, Padoan nelle interviste di questi ultimissimi giorni.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ti è piaciuto questo articolo? star

Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":