Regole nuove aggiornate passeggeri treni. Commissione Europea modifica tutele e diritti trasporto ferroviario

Aggiornamenti sui diritti e nuove regole per il trasporto ferroviario a livello Ue avanzate dalla Commissione Trasporti che devono valere in tutti gli Stati per tutelare i passeggeri

Regole nuove aggiornate passeggeri treni

Nuove regole per risarcimenti e rimborsi dei biglietti dei treni e diritti passaggeri


Una serie di odifiche in due grandi direzioni, sotto due importanti aspetti per quanto riguarda i treni nell'Ue, ma in modo particolare i diritti dei passaggeri, tutele ai rimborsi, risarcimeti e comunicazioni chiare.

Nuove regole per i treni da parte dell'Unione Europea che vuole rendere uguali tutti i diritti dei passaggeri che si muovono all'interno dei vari stati che hanno troppe diversità. 

Gli interventi

L'Unione Europea, tramite la Commissione si muove su un duplice fronte ovvero quello delle leggi, regole e norme e comunicazione chiara e trasparente coinvolgendo sia i singoli operatori che Governi

E le regole dovranno valere per tutti i tratti dei treni da quelli nazionali e trasnazionali ad arrivare a quelli regionali e locali.

C'è da dire che non entreranno subito in vigore, ma dovranno essere approvate prima dal Parlamento europeo, ma sembra che tutto si dovrà fare molto a breve visto la convergenza che apre esserci tra le parti

Risarcimenti biglietti

Se il treno avrà almeno più di un'ora di ritardo, anche se ancora in percorrenza, il passaggero avrà il diritto al risarcimento del biglietto o ad effettuiare il viaggio con altri treni il giorno stesso o nella prima data che desideri. Se, però, il viaggiatore al momentio dell'acquisto del biglietto verà informato del posisbile ritardo, non avrà questo diritto, sempre che il ritardo rimanga entro l'ora indicata.
Il risarcimento non dovrà esser dto in caso di calamità naturale. Ora, invece, con le regole attuale una specie di indennità anche in qaueasti csi l'operatore la deve dare

Se non si ottiene il risarcimento del biglietto, l'operatore dovrà al cliente stesso una multa del 25% in più del valore del bigliettise il ritardo è tra l'ora e i le due ore, mentre se è superiore alle due ore il 50% di sanzione sempre del costo del biglietto

Comunicazione

Le Comunicazione devono essere fatte chiare e precise e stampate su ogni biglietto, ma anche in evidenza nelle stazioni in modo tale che i cittadini conoscano bene i propri diritti e li possono esercitare.
Vi deve essere assistenza su tutti i servizi, con particolare attenzione ai disabili, e deve essere comunicato immediatamente se qualche servizio non sia disponibile