Elezioni ballottaggi 2017 Piacenza, Genova, Padova, Verona, Catanzaro, Lecce previsioni chi vince e in aggiornamenti tempo reale

Ci sono candidati sindaco favoriti per la vittoria finale al ballottaggio di domenica 25 giugno 2017. La situazione aggiornata.

Elezioni ballottaggi 2017 Piacenza, Geno

Elezioni Comunali: sondaggi clandestini ballottaggi 2017


Rush finale in vista dei ballottaggi di domenica 25 giugno 2017. Previsioni e pronostici aperti per sapere chi vince sia nei capoluoghi di regione L'Aquila, Catanzaro, Genova, e sia in quelli di provincia Piacenza, Parma, Gorizia, Rieti, La Spezia, Como, Lodi, Monza, Alessandria, Asti, Lecce, Taranto, Oristano, Trapani, Lucca, Pistoia, Belluno, Padova. La macchina degli aggiornamenti in tempo reale è stata avviata e anche noi di Businessonline.it seguiremo da vicino quanto accadrà in termini di affluenza, exit poll, spoglio e risultati.

Elezioni ballottaggi 2017: Piacenza e Genova

A Piacenza, favorita al ballottaggio è Patrizia Barbieri (34,8%), sostenuta da Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, Prima Piacenza e Partito Pensionati. Se la vede con Paolo Rizzi (28,2%), forte dell'appoggio di Partito Democratico, Piacenza Più, La Piacenza del Futuro. A Genova sono al ballottaggio Marco Bucci (38,8% al primo turno), appoggiato innanzitutto da Lega Nord, Vince Genova, Forza Italia, Fratelli D'italia - Alleanza e Direzione Italia, che appare favorito su Gianni Crivello (33,4%), espressione di Partito Democratico, Lista Crivello Sindaco, Sinistra - A Sinistra, Genova Cambia.

Elezioni ballottaggi 2017: Padova e Verona

A Padova, Massimo Bitonci viene dato per favorito al ballottaggio di domenica 25 giugno 2017. Al primo turno ha conquistato il 40,2% e continua a essere appoggiato da Bitonci Sindaco, Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, Prima Padova, Direzione Italia, Veneto Libertà, Movimento Del Buonsenso. Il suo avversario è Sergio Giordani (29,2%), espressione di Partito Democratico, Giordani Sindaco, Area Civica, Padova Bene Comune, La Sinistra, Padova è Giordani. Fuori dai giochi Arturo Lorenzoni, già sostenuto da Coalizione Civica Per Padova, Lorenzoni Sindaco; Simone Borile del Movimento 5 Stelle; Luigi Salvatore Sposato di Osa Sposato Sindaco, Il Popolo Della Famiglia; Rocco Bordini di La Padova Libera; Maurizio Meridi di Casapound Italia.

Incertezza a Verona in cui a contendersi la fascia di primo cittadino sono Federico Sboarina (29,3%), candidato di Sindaco Sboarina, Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, Verona Più Sicura, Indipendenza Noi Veneto, Partito Pensionati, e Patrizia Bisinella (23,5%) di Lista Tosi, Ama Verona, Fare! Con Flavio Tosi, Verona Si Muove, Pensionati Veneti, Cristian Social Csu Union Veneta, La Voce Della Gente. Anche in questo caso serviranno le preferenze dei candidati sindaco al primo turno per fare pendere l'ago della bilancia da una parte o dall'altra ovvero Orietta Salemi (Partito Democratico, Verona Civica, Eppur Si Muove), Alessandro Gennari (Movimento 5 Stelle), Michele Croce (Verona Pulita), Michele Bertucco (Sinistra - In Comune, Verona In Comune), Filippo Grigolini (Il Popolo della Famiglia), Marco Giorlo (Tutto Cambia), Roberto Bussinello (Casapound Italia).

Elezioni ballottaggi 2017: Catanzaro e Lecce

A Catanzaro partita a due tra il sindaco uscente Sergio Abramo (39,7%), appoggiato da Forza Italia, Ap Catanzaro Da Vivere, Con Sergio Abramo, Federazione Popolare, Officine Del Sud, Obiettivo Comune, e Vincenzo Ciconte (31,0%), sostenuto da #fare Per Catanzaro, Svolta Democratica, Partito Democratico, Unione Di Centro, Catanzaro #inrete, Socialisti e Democratici, Ac Alleanza Civica, Partito Socialista Italiano, Italia Dei Valori, Salviamo Catanzaro, Pensionati d'Europa.

A Lecce se la giocano al ballottaggio 2017 Mauro Giliberti (45,3%), candidato di Direzione Italia, Grande Lecce, Forza Italia, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, Lecce Città Del Mondo, Lecce Popolare, Lista Giliberti, Noi Con Salvini, e Carlo Maria Salvemini (28,9%) di Lecce Città Pubblica, Partito Democratico, La Puglia In Più, Una Buona Storia, Idea X Lecce. Da riposizionare i voti andati due settimane fa a Alessandro Delli Noci (Unione Di Centro, Un'altra Lecce, Sveglia Lecce, Andare Oltre, Cambiamo Lecce, Lecce Area Metropolitana, Pensionati e Invalidi Giovani Insieme), Fabio Valente (Movimento 5 Stelle), Luca Ruberti (Lecce Bene Comune), Matteo Umberto Centonze (Casapound Italia).

Ultime Notizie