Elezioni ballottaggi 2017: previsioni, chi vince ballottaggi, sondaggi clandestini e interni Genova, Catanzaro, L'Aquila, Piacenza

Sono decine le città chiamate domenica al ballottaggio 2017 e l'incertezza su chi vince domina nella maggior parte dei casi.

Elezioni ballottaggi 2017: previsioni, c

Elezioni Comunali: sondaggi clandestini ballottaggi 2017


Tempo di pensare ai ballottaggi in decine di città italiane. Domenica 25 giugno 2017, i cittadini di tre capoluoghi di regione - L'Aquila, Catanzaro e Genova - e di svariati capoluoghi provinciali (Piacenza, Parma, Gorizia, Rieti, La Spezia, Como, Lodi, Monza, Alessandria, Asti, Lecce, Taranto, Oristano, Trapani, Lucca, Pistoia, Belluno, Padova e Verona) sono infatti chiamare a scegliere tra due aspiranti sindaci in gioco. Elezioni anche a Carrara, Fabriano, Ardea, Guidonia Montecelio, Canosa, Mottola, Aqui Terme, Santeramo, Scordia. Di conseguenza queste sono ore di attesa e di previsioni su chi vince ballottaggi, tra sondaggi clandestini e quelli interni dei vari partiti (Forza Italia, Partito democratico, Lega e Movimento 5 Stelle) su tutti.

Elezioni ballottaggi 2017: Genova e Catanzaro

A Genova sono al ballottaggio Marco Bucci (38,8% al primo turno), appoggiato innanzitutto da Lega Nord, Vince Genova, Forza Italia, Fratelli D'italia - Alleanza e Direzione Italia, che appare favorito su Gianni Crivello (33,4%), espressione di Partito Democratico, Lista Crivello Sindaco, Sinistra - A Sinistra, Genova Cambia. Inevitabile che dinanzi a numeri così stretti saranno decisive le preferenze espresse 15 giorni fa per Luca Pirondini (Movimento 5 Stelle), Paolo Putti (Chiamami Genova), Arcangelo Merella (Ge9si Siamo Genova), Marika Cassimatis (Marika Cassimatis Sindaco), Cinzia Ronzitti (Partito Comunista dei Lavoratori), Marco Mori (Riscossa Italia), Stefano Arrighi (Il Popolo della Famiglia).

A Catanzaro partita a due tra il sindaco uscente Sergio Abramo (39,7%), appoggiato da Forza Italia, Ap Catanzaro Da Vivere, Con Sergio Abramo, Federazione Popolare, Officine Del Sud, Obiettivo Comune, e Vincenzo Ciconte (31,0%), sostenuto da #fare Per Catanzaro, Svolta Democratica, Partito Democratico, Unione Di Centro, Catanzaro #inrete, Socialisti e Democratici, Ac Alleanza Civica, Partito Socialista Italiano, Italia Dei Valori, Salviamo Catanzaro, Pensionati d'Europa. Al primo turno se la sono giocata anche Nicola Fiorita (Cambiavento, Insieme Per Fiorita, Catanzaro 1594) e Bianca Laura Granato (Movimento 5 Stelle), che non si sono apparentati con alcuno dei due sindaci.

Elezioni ballottaggi 2017: L'Aquila e Piacenza

Nella città dell'Aquila Americo Di Benedetto (47,1% due settimane fa), candidato di Partito Democratico, Il Passo Possibile, Articolo Uno Democratici e Progressisti, Cambiare Insieme, Democratici e Socialisti, Sicurezza Lavoro, Abruzzo Civico, Socialisti e Popolari, Territorio Collettivo, appare favorito su Pierluigi Biondi (35,8%), scelto da Forza Italia, Noi Con Salvini, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, Benvenuto Presente, L'Aquila Futura, Unione Di Centro, Rivoluzione Cristiana. Preziosi i voti da riassegnare che al primo turno sono andati a Carla Cimoroni (L'Aquila Chiama, Sinistra - Bene Comune L'Aquila A Sinistra, L'Aquila Che Vogliamo; Fabrizio Righetti (Movimento 5 Stelle), Nicola Trifuoggi (Progetto Trifuoggi, Città Territorio), Giancarlo Silveri (Riscatto Popolare), Claudia Pagliariccio (Casapound Italia).

Infine a Piacenza, favorita al ballottaggio è Patrizia Barbieri (34,8%), sostenuta da Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale, Prima Piacenza e Partito Pensionati. Se la vede con Paolo Rizzi (28,2%), forte dell'appoggio di Partito Democratico, Piacenza Più, La Piacenza del Futuro. A fare la differenza potrebbero essere i voti due settimane fa andati a Massimo Trespidi (Massimo Trespidi Sindaco, I Giovani Con Trespidi), Andrea Pugni (Movimento 5 Stelle), Luigi Rabuffi (Piacenza In Comune), Stefano Torre (Torre Sindaco di Piacenza), Sandra Ponzini (Passione Civica).







Ti è piaciuto questo articolo?





Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il