Legittima difesa, le misure ufficiali. Cosa prevede la nuova norma 2019

Via libera ufficiale in Senato al testo sulla legittima difesa: il provvedimento è legge. Soddisfatto Salvini. Misure previste

Legittima difesa, le misure ufficiali. C

Legittima difesa misure ufficiali nuova norma 2019


Il Senato ha approvato il testo sulla legittima difesa che diventa pertanto legge. Il provvedimento, fortemente voluto dalla Lega, prevede, dunque, che la difesa sia sempre legittima. Decisamente soddisfatto il vicepremier Salvini delle misure approvate. Quali sono le misure ufficiali della nuova norma? Quando la difesa è sempre legittima? Cosa succede se si spara ad un ladro sorpreso in casa propria o sul posto di lavoro?

Legittima difesa: il testo è legge ufficiale

Il testo approvato in Aula a Palazzo Madama sulla legittima difesa prevede nove articoli che apportano modifiche in materia di legittima difesa domiciliare e di eccesso colposo e intervengono su alcuni reati contro il patrimonio, per esempio nei casi di furto in abitazione e rapina, e sul delitto di violazione di domicilio.
Il testo prevede:

  1. la non punibilità per chi usa un'arma per difendersi da ladri che minacciano la propria o altrui incolumità;
  2. la non punibilità per chi è in stato di grave turbamento derivante da una situazione di pericolo in atto;
  3. possibilità di ottenere la sospensione condizionale della pena dopo un furto in appartamento solo dopo aver pagato il risarcimento dovuto del danno;
  4. pene più severe per violazione di domicilio, furto e rapina;
  5. esclusione della responsabilità civile per chi si è difeso legittimamente che quindi non è obbligato a risarcire il danno derivante dal fatto in sede civile;
  6. novità in tema di licenze per porto d'armi.

Che succede se sparo a un ladro?

Nulla se colpito per legittima difesa. Se, infatti, si spara ad un ladro per legittima difesa, per esempio se si è introdotto in casa nostra in piena notte, e con un’arma legale non si incorre in alcuna punizione: stando, infatti, a quanto previsto dal testo approvato in Senato, la difesa non è punibile se si usa un'arma legittimamente detenuta o un altro mezzo idoneo alla difesa della propria incolumità o di quella altrui, o di beni propri o altrui.

Legittima difesa ufficiale: le nuove pene per violazione di domicilio, furto e rapina

Il nuovo testo sulla legittima difesa prevede pene più severe per chi viola domicilio e per furto e rapina. In particolare, sale a quattro anni la pena massima di carcere per violazione di domicilio, e a sei anni per furto in abitazione.

Legittima difesa: tutti possono acquistare e avere una pistola o altra arma?

Sì tutti, a patto di avere una regolare licenza di porto d’armi. Per quanto riguarda il capitolo relativo alle licenze per porto d'armi, stando a quanto riportano le ultime notizie, il testo sulla legittima difesa ormai legge prevede obbligo di porto d’armi o nulla osta per la detenzione di qualsiasi arma, non solo di armi da sparo ma anche per altre armi come mazze ferrate, pugnali, spade, stiletti storditori elettrici, bastoni, tirapugni, ecc e per tutti i generi di armi e l'obbligo di denuncia dell'arma.

Per quanto riguarda le armi da sparo, la legge prevede che si possano avere:

  1. tre armi da sparo;
  2. sei armi sia lunghe che corte ad uso, cosiddetto, sportivo;
  3. otto armi tra antiche, artistiche, cioè con particolari finiture o ricami in oro o pietre, e rare;
  4. numero illimitato di fucili e carabine;
  5. 1.500 cartucce per fucili da caccia;
  6. 200 cartucce per arma comune;
  7. 5 chili di polveri da caricamento.

Per le armi diverse da quelle da sparo non sono previsti limiti nella quantità. Qualsiasi arma si detenga, per acquisto o eredità, deve essere subito e obbligatoriamente denunciata in questura o in commissariato o presso stazioni di carabinieri.