Spending review: Mit-Demanio ottengono da immobili Stato a Roma risparmio 1,5 milioni.

Una storia esemplare di quanto si potrebbe fare per risparmiare ed evitare sprechi con facilità, senza inventarsi nulla e nello stesso tempo come si faccia ancora poco e manchi la volontà

Spending review: Mit-Demanio ottengono d

Spending Review uffici prefettura a Roma da 1,5 miliari di euro


La spending review, la lotta contro gli sprechi, è fondamentale in Italia e questa che è accaduto a Roma, è un esmepio di quanto si può fare, ma anche di tanti aspetti negativi che continuano ad esserci.

Uno dei punti fondamentali che la politica si impegna di continuo dicendo di dover intraprendere è quello della Spending Review, ma finora gli esiti sono stati piuttosto deludenti

L'ultima iniziativa

In tema di Spending Review l'ultima iniziativa che balza all'onore delle cronache è il risparmio che vi sarà dall'accordo preso tra la Prfettuura di Roma, l'Agenzia del Demanio e il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto (il Mit) attrverso il progetto di risparmio che coinvolge diversi uffici, capannoni, locali e tereni in uso al Ministero dei Trasporti a Roma
L'idea è di ottimizzare gli spazi nei vari uffici, ad esempio con lo spostamento degli uffici proprio del Ministero agli immobili dove ora è resente il Mit, permettendo di cessare i contratti di affitto con privati che finora erano stati fatti per ben 2 milioni di euro, uno spreco che c'è stato finora ogni anno e che ora dopvrebbe finalmente cessare.
Il problema risolto, comunque, è simbolico in quanto da alcune statistiche sono centinaia se non migliaia le situazioni di questo tipo, prendendo in considerazione sia locali pubblici abbandotai, chiusi mentre dall'altra parte si continua ad affittare a privati.

Gli interventi di Spending Review fatti finora

La speindg Review fatta finora, secondo le utime stime ufficiali, è di circa poco meno di 20 miliardi di euro, ma alcuni dei soldi risparmiati con i vari interventi non si sono mai concretizzati in quanto sono stati bloccati da ricorsi ai quali la Magistratura ha dato ragione. E anche grandi interventi come quello per sempio dell'abolizione delle province non hanno portato i risultati sperati, in quanto, ad esmepio le province sono rimaste cmabiando solo nome.

Alcune autorità hanno riferito che i tagli finora fatti sono stati rilevanti, invece, e che ora è difficile non procere in modo lineare, sbagliando, eliminando dove non si dovrebbe, ipotesi contestata dai responsabili della Spending Review che si sono alternati senza successo

La Spending Review mancata

Solo negli ultimi anni, si sono alternati almeno tre commissari per la Spending Review assolutamente senza esito e che poi hanno lasciato i propri incarichi con dimissioni volontarie. L'ultimo è Carlo Cottarelli che ha parlato di un vero e proprio percorso ad ostacoli per cercare di tagliare gli spreche e che secondo lui solo adnando ad analizzare alcune parti della gestione dello Stato e non tutta, ci sono oltre 100 miliardi di sprechi sui cui si può intervenire, come dire quattro volte la manovra finanziaria attuale.