Auto elettrica conviene o non conviene comprare ora. Nuova ricerca da Altroconsumo

Una ricerca sostenuta da Altroconsumo prova a risolvere i dubbi sulla convenienza dell'acquisto dell'auto elettrica. La diffusione dei modelli farebbe bene anche all'ambiente oltre che alle tasche

Auto elettrica conviene o non conviene c

Secondo lo studio l'auto elettrica conviene, eccome

Auto elettrica o auto non elettrica, questo è il dilemma. Questo è l’amletico dubbio che sta pervadendo la mente della platea di potenziali acquirenti che aspetta ormai da anno il decollo di questo segmento di mercato che dovrebbe rappresentare il futuro ma invece non riesce ancora a sciogliere le vele per iniziare la navigazione in mare aperto. Il problema che frena gli entusiasmi è rappresentato dalla convenienza. Conviene acquistare l’auto elettrica oppure non è arrivato ancora il momento giusto? A sostegno di questi peripatetici arriva per fortuna una ricerca realizzata da Altroconsumo che ha supportato, insieme al Beuc, il lavoro di Element Energy. Una ricerca che ha semplicemente messo a confronto il Tco, cioè il costo totale di possesso autovetture, di diverse tipologie di auto. E i risultati non sono stati così scontati come si potrebbe immaginare.

La ricerca di Altroconsumo auto elettriche

La ricerca supportata da Altroconsumo ha il merito di calcolare la differenza di costi tra tre ipotetici possessori di un’auto compatta acquistata nel 2019.  Il primo ha percorso quindicimila chilometri in quattro anni, il secondo percorre dodicimila chilometri impiegando un anno in più. Il terzo invece in sette anni mette copre una distanza di diecimila chilometri in un anno. La valutazione è che nello stesso lasso di tempo un’auto elettrica avrebbe garantito un risparmio in tutti e tre i casi. Questo grazie ai progressi che sono stati fatti che hanno consentito un avvicinamento sensibile delle prestazioni e dei consumi delle auto elettriche. Basti pensare che, solo per il pieno, si possono risparmiare circa novecento euro in quindici anni.

Conviene o no comprare un’auto elettrica

A questo punto il messaggio appare chiaro. E la risposta alla domanda se conviene oppure no comprare un’auto elettrica non può che essere positiva. Anche perché non si possono solo considerare i vantaggi dal punto di vista economica. Ma occorre anche soffermarsi sulle ricadute positive che si riscontrano a livello sociale e di maggiore tutela dell’ambiente. Nella ricerca “Fuelling Italy's Future”, infatti, viene tracciato uno scenario sulle ricadute positive che la diffusione dell’auto elettrica avrebbe sull’economia italiana. Ebbene i benefici inizierebbero dall’occupazione che potrebbe segnare un +19mila posti di lavoro netti entro il 2030 e più di 52mila al 2050.

A questo bisogna aggiungere che l’auto elettrica tre volte più efficiente della tradizionale auto a benzina o a diesel e può determinare, nello scenario preso in considerazione dallo studio, un risparmio energetico anche del settantacinque per cento entro il 2050. Numeri importanti che fanno il paio con il risparmio, in termini vite umane, produttività e costi sanitari diretti quantificabile in 13,5 miliardi di euro al 2050. La diminuzione del particolato nell'aria nelle nostre città, limitandoci alle emissioni al tubo di scappamento, apporterebbe poi benefici al 2050 pari a 115mila anni di vita risparmiati, 2mila casi in meno di tumore a polmone e 12.600 casi di bronchite in meno.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il