Azienda italiana lancia con successo dispositivo che fa parlare al cellulare con un dito

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Azienda italiana lancia con successo dis

Parlare al cellulare con un dito

Get sfrutta il principio fisico della conduzione ossea. Di fatto basta avvicinare il dito all'orecchio con la differenza che non si tratta di un film.

Si tratta di un braccialetto intelligente che permette di usare il dito indice come un telefono cellulare. In buona sostanza si tratta di una tecnologia che conduce l'audio attraverso le vibrazioni delle osso del polso. Il braccialetto si chiama Get ed è stato messo a punto da Deed, start up italiana. Si collega allo smartphone e interpreta il suono della propria unità grazie alle vibrazioni delle dita. Dal punto di vista operativo, gli utenti devono solo infilare un dito nell'orecchio per comunicare sullo smartphone ed effettuare chiamate telefoniche in uscita utilizzando la tecnologia di riconoscimento vocale del braccialetto.

La tecnologia tiene sotto controllo anche il battito cardiaco, le calorie bruciate e può ricordare quando consumare acqua potabile: un vero e proprio assistente personale. Poiché il gadget utilizza solo la vibrazione, anziché il suono, le conversazioni non possono essere ascoltate dalle persone che si trovano nelle vicinanze. A colpire è quindi il design di questo prodotto hi-tech perché Get non ha pulsanti né display, ma utilizza la voce e i gesti per gestirne gli attributi.

Come funziona il dispositivo con cui parlare al cellulare con un dito

Get sfrutta il principio fisico della conduzione ossea. Di fatto basta avvicinare il dito all'orecchio con la differenza che non si tratta di un film ambientato in un futuro più o meno lontano ma della concreta realtà. Il suono viene condotto tramite il braccialetto Get, dalle ossa del polso al dito lo conduce direttamente alla coclea dell'orecchio tramite il cranio. Questa tecnologia innovativa permette di ascoltare ed effettuare telefonate, farsi leggere i messaggi ricevuti sullo smartphone e persino ascoltare canzoni.

Al pari di ogni altro device avanzato, permette di tenere traccia della propria attività, del sonno e della biometria, agire come un allarme e dare indicazioni tramite vibrazioni tattili al polso. Ed è compatibile con i vari assistenti vocali, dal Siri di Apple al Google Assistant fino ad arrivare ad Alexa di Amazon. Il braccialetto si sblocca tramite il riconoscimento delle impronte digitali e quindi può essere utilizzato anche per effettuare pagamenti contactless. Tutti i gesti per regolare il braccialetto sono molto personalizzabili e Deed ha un'API aperta, in modo che Get possa essere utilizzato con altre unità.

Addio a auricolari, altoparlanti e display

Get è costruito unicamente con tessuti hi-tech per essere fluido, ultraleggero e resistente all'acqua potabile. Inoltre, ha un tempo di ricarica rapido. La spinta per le vendita sui mercati mondiali è arrivata grazie alla campagna di successo avviata sulla piattaforma di crowfounding Kickstar. La portata rivoluzionaria del braccialetto Get di Deed è presto detta: auricolari, altoparlanti e display rischiano di andare definitamente in soffitta. Il prezzo di vendita è di 190 euro. Come spiegato da Edoardo Parini, Ceo di Deed, a pochi giorni dal lancio la start up ha raccolto pre-ordini da tutto il mondo per oltre 30.000 dollari.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: