Carburanti, aumenta senza sosta spesa. Spendono troppo italiani E petrolieri godono.

Sale ancora il prezzo di benzina e gasolio: spesa aumentata per le famiglie e andamento mercato auto. La situazione

Carburanti, aumenta senza sosta spesa. S

Benzina spesa elevata italiani petrolieri godono


Uno dei costi sempre più alti per la gestione di un auto, che in generale, continuano ad aumentare, senza sosta, è senza dubbio quello dei carburanti e della benzina con una crescita sostanziale che sembra non fermarsi mai.
 

Nei primi sei mesi del 2018 la spesa per la benzina per gli italiani si è attestata a 28,4 miliardi di euro,1,6 in più rispetto allo scorso anno, tra l'aumento del prezzo dei carburanti e le ormai tanto note accise e si tratta di una spesa che sembra sempre destinata a crescere.

Benzina: spesa in aumento

Quest’anno famiglie e imprese italiane hanno già speso 28,4 miliardi per benzina e gasolio auto e rispetto allo stesso periodo dello scorso anno la spesa è stata di 1,6 miliardi. Stando a quanto riportato dalle ultime notizie del Centro Studi Promotor che ha elaborato i dati sulla spesa, l’aumento dei prezzi della benzina è dovuto in parte ad un incremento dei consumi (+1,7%) ma soprattutto dei prezzi alla pompa.

Il prezzo medio ponderato della benzina tra il primo semestre 2017 e il primo semestre 2018 è passato da 1,537 euro al litro a 1,583 euro, mentre per il gasolio il prezzo è passato da 1,389 euro al litro a 1,459 euro. E se, da una parte, le famiglie italiane spendono di più, dall’altra, a godere di questa situazione sono i petroliferi. Secondo le ultime notizie, infatti, industria petrolifera e le sue reti di distribuzione hanno registrato un aumento di ricavi di 1,2 miliardi (+11,8%).

Prezzi benzina: aumento costi e freno mercato auto

A risentire della crescita dei prezzi di benzina e gasolio è stato non solo il portafoglio degli italiani ma lo stesso mercato italiano dell’auto che dopo le crescite a due cifre del triennio 2015-2017 sembra essersi arrestato e ciò che si teme è che un ulteriore aumento dei carburanti potrebbe portare ad un ulteriore rallentamento del mercato. Inoltre, nei primi sei mesi del 2018, stando alle ultime notizie, sono aumentati dell'1,7% i prezzi d'acquisto delle vetture nuove.

L’aumento dei prezzi della benzina si riflette anche a livello fiscale, a causa delle accise. Queste ultime sono di 72,4 centesimi al litro per la benzina e di 61,3 centesimi per il gasolio, Iva esclusa. Da benzina e gasolio lo Stato ha incassato 17,4 miliardi di euro al 30 giugno 2018, 483 milioni di euro in più rispetto a 12 mesi prima (+2,9%), complice anche l'incremento medio dei prezzi alla pompa, aumentati del 2,99% nel caso della benzina (da 1,537 a 1,583 euro) e del 5,04% nel caso del gasolio (da 1,389 a 1,459 euro).