Cocktail in bustina, 1 milione di euro per una iniziativa tutta italiana

Le bustine di cocktail sono strategiche nei ristoranti privi di barman, per il minibar nelle camere degli hotel, per le agenzie di eventi e catering.

Cocktail in bustina, 1 milione di euro p

Cocktail in bustina: idea italiana


Una idea tutta italiana, un cocktail in bustina capace di rendere già un milione di euro, ed è ancora quasi in startup. Fare un cocktail con una bustina e solo ghiaccio e naturalmente acqua.
 

Tutto è diventato così tremendamente facile. E anche redditizio, considerando che l'idea italiana dei cocktail in bustina che vale la cifra di un milione di euro. Certo, si perde un po' il fascino di un'abitudine molto diffusa e apprezzata, quella di un aperitivo a base del proprio cocktail preferito e con il barman che lo prepara davanti ai nostri occhi con il giusto dosaggio delle varie bottiglie e aggiungendo ghiaccio a piacimento. Tuttavia non sempre c'è la possibilità di trovare il tempo necessario per abbandonarsi a questo piacere. E quando c'è il tempo, manca la voglia o gli ingredienti o l'abilità nella preparazione casalinga di un cocktail. E qui entra in gioco una startup italiana Nio (Needs ice only) che promette di mettere in mano un cocktail senza avere a disposizione un bar di liquori e senza essere capaci di mixare i vari ingredienti. Basta una semplice bustina, come quella del tè.

Basta solo il ghiaccio

Già il nome del prodotto rende in maniera plastica l'idea: Needs ice only ovvero basta solo il ghiaccio. In buona sostanza il cocktail è contenuto in confezioni della grandezza di un compact disc: basta solo scegliere il gusto e versarlo nel proprio bicchiere, senza dimenticare di aggiungere il ghiaccio. Naturalmente se desiderato. Non si tratta di una semplice idea perché sono già acquistabili e gli ideatori hanno l'intenzione di andare anche oltre ovvero aprire negozi fisici e diffonderli con la formula del franchising. Per ora il cocktail Nio è acquistabile solo sulla piattaforma online della startup. Più precisamente, è disponibile in confezione da 5 o 10 pezzi con consegna in 48 ore in tutta Italia. Il prezzo di vendita? Da 4,50 euro in su in base al prodotto scelto.

Obiettivo un milione di euro

Il pubblico di riferimento è presto detto: accanto a chi desidera sorseggiare un cocktail a casa propria - "ci siamo resi conto che la maggior parte delle persone non ha gli ingredienti o le capacità per fare un cocktail a casa", ha spiegato il fondatore Luca Quagliano - le bustine di cocktail sono strategiche nei ristoranti privi di barman, per il minibar nelle camere degli hotel, per le agenzie di eventi e catering. E che si tratta di una idea di successo è dimostrato dalle previsione di fatturato: oltre un milione di euro solo quest'anno. La chiave è rappresentata dalla capacità di penetrazione nel mercato estero, soprattutto quello sterminato degli Stati Uniti.

Come spiegato dai fondatori, Nio nasce con l'idea di stravolgere le abitudini di consumo degli alcolici rendendo facilmente accessibili cocktail già mixati da bere in ogni luogo e in ogni occasione, non solo al pub, nei locali dell'aperitivo, agli eventi. Prepararsi da soli un cocktail è complesso e costoso ed è per questo che il consumo fino a oggi - riflettono - è stato confinato fuori dagli ambienti domestici o più inconsueti. Da qui la volontà di portare l'arte di un mixologist esperto e i migliori spirits nelle mani del consumatore finale per ampliare i momenti di consumo dei cocktail.