Come funziona bonus 600 euro per co.co.co Marzo 2020 per coronavirus

di Marianna Quatraro pubblicato il
Come funziona bonus 600 euro per co.co.c

Come funziona bonus 600 euro cococo Marzo

Domande online sul sito Inps da fine mese per co.co.co che hanno diritto al bonus da 600 euro per il mese di marzo: requisiti e condizioni

Il Decreto Cura Italia varato dal Governo per l’emergenza coronavirus, tra le misure di sostegno a lavoratori e imprese, prevede un bonus di 600 euro per il mese di marzo 2020, suscettibile di rinnovo anche per il mese di aprile 2020 e valido per lavoratori autonomi e lavoratori co.co.co con contratto di collaborazione.

Come funziona il bonus 600 euro per lavoratori con contratto co.co.co., iscritti alla Gestione separata e per tutti i lavoratori autonomi Inps per il mese di marzo 2020.

Come funziona bonus 600 euro per co.co.co Marzo 2020 per coronavirus

Stando a quanto previsto dal decreto, i lavoratori Co.co.co. titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla data del 23 febbraio, iscritti alla Gestione separata Inps non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, hanno diritto a un’indennità pari a 600 euro per il mese di marzo 2020.

L’indennità non concorre alla formazione del reddito e può essere richiesta solo dai Co.co.co:

  • iscritti alla Gestione Separata dell’Inps;
  • che non sono titolari di un trattamento pensionistico diretto;
  • che non hanno altre forme di previdenza obbligatoria.

Il bonus da 600 che viene erogato dall’Inps non può essere richiesto dai Co.co.co. iscritti a Casse previdenziali professionali e non spetta nemmeno ai lavoratori Co.co.co che hanno attivato contratti di collaborazione coordinata e continuativa dopo la data del 23 febbraio 2020.

Domanda bonus 600 euro co.co.co marzo 2020 per coronavirus

La domanda per avere diritto al bonus di 600 euro per il mese di marzo 2020 deve essere presentata dai lavoratori Co.co.co. direttamente all’Inps a partire dalla fine di marzo e si attendono ancora le specifiche procedure da seguire dall’Inps stesso.

Non ci sarà un click day, come ipotizzato qualche tempo fa, e l'invio della domanda avverrà in modalità aperta esclusivamente in via telematica sul sito Inps. Anche per la presentazione della domanda per avere il bonus di 600 euro per il mese di marzo 2020 bisogna essere in possesso del Pin Inps e chi non lo avesse può richiedere il Pin Inps semplificato seguendo l’apposita procedura disponibile sul sito dello stesso Istituto.

A differenza del tradizionale Pin Inps, quello semplificato si ottiene in maniera più rapida perché prevede solo le prime 8 cifre solite da inserire per accedere al servizio di domanda del bonus. Quando l’utente fa richiesta del Pin semplificato riceve i soli caratteri necessario tramite sms o via email.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Ultime Notizie