Come funziona Postepay Green per i giovani. Costi, operazioni, limiti nuova carta prepagata 2021

di Chiara Compagnucci pubblicato il
Come funziona Postepay Green per i giova

Costi, operazioni, limiti Postepay Green

Il limite di prelievo giornaliero per la Postepay Green è di 100 euro da Atm bancario o Atm Postamat. Il limite di pagamento è di 150 euro su Pos di esercenti terzi.

Venti milioni carte biodegradabili entro il 2025. Con questo obiettivo Poste italiane ha lanciato una nuova carta prepagata ricaricabile composta per l'82% di materiale organico e indirizzata a un target ben preciso.

Sostenibile e innovativa, la Postepay Green è dedicata ai ragazzi dai 10 ai 17 anni ed è ottimizzata per l'app Postepay.

Consente quindi di usufruire di servizi innovativi, di fare acquisti pagamenti quotidiani in autonomia in modalità online tramite smartphone con il codice Postepay o con Google Pay, di scambiare piccole somme di denaro con i propri amici.

I genitori possono gestire la paghetta direttamente dall'app, dal sito Postepay oppure con il parental control per tenere sotto controllo le spese dei propri figli. Vediamo meglio:

  • Postepay Green per i giovani, come funziona
  • Costi, operazioni, limiti Postepay Green

Postepay Green per i giovani, come funziona

Postepay Green è carta Postepay pensata per i giovani tra i 10 e i 17 anni, ma con una strizzatina d'occhio all'ambiente. Il costo di emissione è di 5 euro. La carta può essere richiesta in un ufficio postale dai genitori, anche senza la presenza del minore.

La carta viaggia di pari passo con le recenti innovazioni tecnologiche. Ecco quindi la compatibilità con l'app Postepay per accedere al sistema di pagamenti.

Dopodiché viene assicurato il supporto con i pagamenti contactless in app con Google Pay o inquadrando con lo smartphone il Codice Qr esposto nei negozi convenzionati. Per attivarlo bisogna avere una Carta Postepay Green e uno smartphone Android abilitato alla tecnologia Nfc con una versione di Android pari o superiore alla 4.4.2.

Quindi scaricare, installare l’app Postepay e accedere con le tue credenziali. Poi selezionare la carta che desideri abilitare al servizio. Successivamente richiedere l'attivazione del servizio seguendo le istruzioni indicate sulla schermata.

Infine, impostare un metodo sicuro per lo sblocco dello smartphone, come impronta digitale, sequenza o password alfanumerica. Tra i plus si segnalano la possibilità di divedere le spese con gli amici grazie al p2p e di acquistare il biglietto dei mezzi di trasporto con l'app Postepay ovvero senza passare dal cartaceo.

Costi, operazioni, limiti Postepay Green

Il limite di prelievo giornaliero per la Postepay Green è di 100 euro da Atm bancario o Atm Postamat. Il limite di pagamento è di 150 euro su Pos di esercenti terzi. Il limite di trasferimento per operazione P2P è di 200 euro.

Il plafond massimo è di 1.000 euro. Per quanto riguarda i costi delle operazioni, in riferimento ai prelievi le spese sono le seguenti: 1 euro da Atm Postamat e da Pos Postamat, 1 euro da da uffici postali abilitati, 1,75 euro da Atm bancario abilitato, in Italia e Paesi Euro, 5 euro per prelievo in valuta diversa dall'euro da Atm Visa all'estero, a cui aggiungere 1,10% dell'importo del prelievo.

Non sono previste commissioni per i pagamenti da uffici postali abilitati, su Pos con circuito Visa e payWave, per le ricariche dei cellulari, tramite collegamento telematico dai siti web di Poste Italiane, su Pos virtuali per gli esercenti online, su terminali di esercenti aderenti al circuito Visa e payWave, in Italia e all’estero, con dispositivo mobile e carta Postepay Green abilitati ai pagamenti.

Per prevenire e contrastare l’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio e finanziamento del terrorismo, non è consentito il prelievo con le carte di debito BancoPosta e le carte Postepay in alcuni Paesi esteri.

La ricarica automatica della carte Postepay Green è il servizio che consente di effettuare ricariche automatiche a tempo, ad esempio settimanale, quindicinale o mensile, oppure a a soglia, eseguite ogni volta che il saldo disponibile sulla carta da ricaricare scende al di sotto di un importo da te definito.

La carta può essere ricaricata agli sportelli automatici Atm Postamat, con la propria Postepay o carta di pagamento aderente al circuito Postamat, PagoBancomat o ai circuiti internazionali Visa, Visa Electron, Vpay, Mastercard e Maestro.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità: