Comuni e province, si rischiano davvero forti disagi per cittadini. Ecco quali e motivi

di Chiara Compagnucci pubblicato il

Per via del blocco delle assunzioni e per la necessitÓ di risparmiare sui costi del personale, le amministrazioni pi¨ piccole sono costrette a condividere una figura essenziale.

Comuni e province, si rischiano davvero

Mancano segretari comunali, amministrazioni bloccate

Ci sono alcune figure che sono fondamentali per il buon funzionamento della macchina amministrativa. In qualche modo lavorano nell'ombra perché non conquistano le prime pagine dei giornali cartacei o online come gli organismi elettivi, ma della loro presenza è impossibile farne a meno. Si tratta dei segretari comunali e la loro indispensabilità va cercata per via del patrimonio di conoscenze e di sapere accumulato per formazione e per esperienza.

Il punto è che per via del blocco delle assunzioni e per la necessità di risparmiare sui costi del personale, le amministrazioni comunali più piccole sono costrette a condividere questa figura con le amministrazioni limitrofe. Ma per via della mancanza di un coordinamento efficiente e di un'organizzazione non sempre impeccabile se ne ritrovano spesso sprovviste.

Gli appelli dal nord al sud dell'Italia si sprecano e alcuni sono piuttosto clamorosi perché arrivano da cittadine famose in tutta Italia e nel mondo per bellezza e ospitalità. Numeri alla mano, sono centinaia e centinaia le amministrazioni clamorosamente ferme al palo.

Mancano segretari comunali, amministrazioni bloccate

Ma perché il segretario comunale è una figura così importante per il buon funzionamento della macchina amministrativa comunale? Basta sfogliare la lista dei compiti assegnati per rendersi facilmente conto come non si tratta di una figura burocratica bensì di un organismo centrale per via della preparazione acquisita che aumenta anno dopo anno, consiliatura dopo consiliatura.

Più precisamente, è compito del segretario comunale anche coordinare l'attività dei dirigenti, esprimere pareri su richiesta degli organi dell'Ente, essere garante dell'attività amministrativa e legale del Comune, essere il responsabile per la prevenzione della corruzione negli enti della cui segreteria è titolare, partecipare alle riunioni del Consiglio, fornire pareri e curare la verbalizzazione, proporre il piano esecutivo di gestione, redigere i contratti nei quali il Comune è parte, autenticare le scritture private e gli atti unilaterali dell'ente.

Da qui i continui appelli dell'Unione nazionale segretari comunali e provinciali a snellire le procedure per l'assunzione di questa figura tramite concorsi, associati alla denuncia delle condizioni dei segretari comunali, chiamati a farsi largo in un numero spropositato di enti, con disagi personali e professionali.

Come diventare segretari comunali

Per diventare segretario comunale occorre vincere il concorso, ma la stessa procedura da seguire è piuttosto complessa tra una prima selezione di idoneità scritta e orale, la frequentazione di un corso formativo con tirocinio a Roma e gli esami scritti e orali. Basti pensare che sono trascorsi sette anni dalla vittoria del concorso alla reale assunzione nell'ultima infornata di segretari comunali.

Come denunciato dal primo cittadino di Roseto Valfortore, piccola cittadina della provincia di Foggia, il segretario comunale si vede una volta alla settimana, se va bene, perché ha in carico molti altri piccole amministrazioni.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sui diritti per i lavoratori per rimanere aggiornato su tutte le novità:
Seguici su Facebook, clicca su "Mi Piace":