Dichiarazione di matrimonio all'Esselunga. E proposta registrata all'insaputa

Una inaspettata proposta di matrimonio dentro l’Esselunga: scene romantiche riprese dalle telecamere nascoste. E poi la stroria della finta presunta pastiera e ancora assunzioni Esselunga.

Dichiarazione di matrimonio all'Esse


Una proposta di matrimonio con il classico, mi vuoi sposare è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza dell'Esselunga di nascosto, o almeno così sembra, anche se delle eprplesittà rimangono. Ma non sta accadendo solo questo nell'universo Esselunga.
 

Esselunga ancora protagonista di piccoli avvenimenti memorabili. L'ultimo riguarda una inaspettata proposta di matrimonio immancabilmente ripresa dalle telecamere nascoste del grande supermercato.

La proposta di matrimonio dentro l'Esselunga

Palco dell’inusuale proposta di matrimonio è stata l'Esselunga di via Ripamonti: un cliente ha deciso di chiedere la mano della sua bella proprio dentro quel supermercato che per la coppia, stando a quanto spiegato, rappresenterebbe un luogo significativo. Convinto della scelta, ha scritto all'azienda chiedendo se fosse possibile realizzare questa sorpresa per la fidanzata e di fronte a questa inaspettata quanto rara richiesta, la dirigenza non si è certo tirata indietro, concedendo al giovane (Riccardo) l’intero supermercato.

Dopo l'orario di chiusura, Riccardo, con la scusa di un invito alla degustazione di vini, ha portato la sua fidanzata al supermercato. Sotto l’attento occhio di alcune telecamere nascoste, piazzate in pieno accordo con la direzione, dopo l'assaggio con due calici di vino bianco, rivolgendosi alla ragazza, Riccardo le ha fatto la proposta: “Mi vuoi sposare?”, in ginocchio e con l’anello. E tra grandi sorrisoni, colta decisamente di sorpresa, la fidanzata ha detto sì.

Esselunga e il caso focaccine

Questa particolare proposta di matrimonio rimarrà chiaramente indelebile non solo nella memoria dei due fidanzati ma anche degli impiegati del supermercato e dell’Esselunga in generale. E non si tratta di certo del primo ‘particolare’ evento che ha visto protagonista la grande catena di supermercati. Come poter dimenticare, infatti, il clamore suscitato dal video girato da un improvvisato giovane rapper che come protagonista del suo brano aveva scelto niente poco di meno che le focaccine dell’Esselunga?

La ‘canzoncina’ che ha celebrato uno dei prodotti effettivamente più apprezzati dell’Esselunga ha quindi raggiunto un vero e proprio boom di visualizzazioni del suo video su Youtube, circa 130mila, diventando per un periodo un vero e proprio tormentone. Nel testo, come immaginabile non troppo impegnato, il giovane rapper ha esaltato la bontà delle focaccine dell’Esselunga scoperte grazie alla mamma, affezionatissima cliente del supermercato da anni.

Proposta di matrimonio e canzoncina celebrativa delle focaccine sono solo due piccoli eventi che esaltano una Esselunga diventata da tempo ormai sinonimo di grande qualità e affare, che oggi controlla circa l'8,7% delle vendite in supermercati e ipermercati italiani con oltre 150 punti vendita situati soprattutto in Lombardia, Toscana, Piemonte ed Emilia-Romagna. Alcuni punti vendita sono stati aperti anche a Verona, La Spezia Aprilia e recentemente anche nella Capitale. Ispirato da Nelson Rockefeller, il fondatore di Esselunga, Bernardo Caprotti, con l’aiuto dei i suoi fratelli Guido e Claudio Caprotti, e dei suoi figli Giuseppe e Violetta Caprotti, è riuscito a creare un vero e proprio impero, diventando una sorta di modello di business, che oggi ha circa 30mila

E Neoborbonici regalano pastiera “vera” ad Esselunga per Pasqua

Oltre a una ricostruzione storica che, probabilmente, ha già fatto storcere il naso a qualche esponente della storiografia ufficiale, il Movimento Neoborbonico, un’associazione culturale nata per rivendicare i meriti della dominazione borbonica, si è fatto notare nelle ultime ore anche per il grande spirito di iniziativa. Alla vigilia della Santa Pasqua, come da tradizione napoletana, i membri di questa associazione hanno fatto pervenire una pastiera ‘vera’ ai supermercati milanesi e una invece taroccata al Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Una vera e propria provocazione messa in campo per stigmatizzare la presenza sugli scaffali della Esselunga di una torta fresca denominata pastiera e con il marchio “made in Parma”. Un falso nemmeno tanto d’autore che secondo il Movimento Neoborbonico offende la tradizione secolare che si tramanda nelle regioni meridionali legata all’utilizzo di prodotti tipici e ad una lavorazione specifica. La pastiera “Made in Parma” è stata invece inviata al presidente della Campania Vincenzo De Luca per sollecitare la tutela dei prodotti tipici. 

Esselunga lavora con noi, assunzioni. Come partecipare ai Job Day

Se c'è un'azienda costantemente attiva nella ricerca di personale è Esselunga. A chi non è mai capitato di entrare in un supermercato e trovarsi tra le mani uno di quei depliant che invitano a partecipare a un percorso formativo all'interno del mondo della grande distribuzione organizzata? Ma si tratta solo di uno dei tanti esempi dell'attivismo di Esselunga, che sa bene come sia fondamentale la componente umana per fare breccia tra le preferenze dei consumatori. In calendario c'è ad esempio il nuovo Job Day di Roma, dal 21 al 25 maggio.

Nel mirino c'è l'assunzione di un cassiere e addetto alla vendita. Ma poi basta collegarsi sul sito ufficiale di Esselunga  scoprire come siano tante le posizioni aperte, per laureati o diplomati, con o senza esperienza, tra Modena, Bologna, Varese, Verona, Bergamo, Monza e Brianza, Parma, Milano Nord, Milano Sud, Piacenza, Biella, Brescia, Reggio Emilia, La Spezia.