Fiat 500, allerta per problemi. Possibili richiami

Il rischio concreto è lo sbandamento della city car mentre si è alla guida. Ecco come sapere se il proprio modello è coinvolto.

Fiat 500, allerta per problemi. Possibil

Quali modelli Fiat 500 2019 coinvolti

Questa volta è stato il turno della piccola di casa Fiat a essere oggetto di un allarme pubblico. In estrema sintesi, per via di un difetto di fabbricazione, Fiat 500 potrebbe subire la rottura di una componente fondamentale fino al punto da provocare uno sbandamento mentre si è alla guida. Non occorre comunque entrare sin da subito nel panico perché occorre innanzitutto verificare che il modello in proprio possesso sia oggetto del richiamo della casa automobilistica italiana.

In seconda battuta, le operazioni di riparazione nelle autofficine autorizzate Fiat sono pressoché immediate e le cui spese sono comunque a carico del costruttore. Infine non va dimenticato che non si tratta del primo caso di ritiro temporaneo in fretta e furia di una vettura con problemi.

Fiat 500 2019 a rischio sbandamento

Ci ha pensato allora il Rapex, il sistema di allerta rapido per i prodotti non alimentari, a rendere pubblico il richiamo di Fiat 500. Anche in questo caso, non occorre allarmarsi. Si tratta di un organo autorevole che, quando accerta la pericolosità di un prodotto, adotta tutti i provvedimenti del caso, come il ritiro temporaneo dalla vendita o l'avvertimento a non utilizzarlo.

Naturalmente la questione diventa più complessa quando di mezzo ci sono auto perché la sola azione che il sistema di allerta rapido Rapex può fare è lanciare l'avvertimento pubblico e suggerire di risolvere individualmente il problema per evitare guai peggiori. Il caso della Fiat 500 si aggiunge comunque a quelli di vetture di altri brand popolari e riconosciuti per la propria affidabilità.

Entrando allora nel dettaglio della nuova allerta, nella Fiat 500 è stato riscontrato un grave problema all'albero di trasmissione anteriore destro. Si tratta di una componente essenziale della vettura che regola il corretto utilizzo e la gestione da parte del conducente. E come si legge testualmente nell'informativa diffusa poche ore, il rischio concreto è la rottura dell'albero motore mentre la vettura è in movimento. Gli scenari possibili sono dunque preoccupanti, anche e soprattutto se l'auto sta circolando lungo una strada trafficata e a velocità sostenuta.

Il pericolo sinistri è insomma concreto e dietro l'angolo. Ma, come premesso, è fondamentale verificare quali modelli sono effettivamente coinvolti dal richiamo ovvero dal pericolo rottura dell'albero motore.

Quali modelli Fiat 500 2019 coinvolti

Sono due le indicazioni per scoprire se il proprio modello di Fiat 500 è coinvolto nel richiamo. In prima battuta la data di produzione, poiché sono oggetto del richiamo solo le vetture fabbricate tra il 13 novembre e il 19 dicembre 2018. Se la propria city car è stata acquistata prima di questi 40 giorni non c'è alcunché di cui preoccuparsi. E se la data non basta o non è facilmente individuabile, è possibile fare riferimento al codice "Omologazione CEE numero: E3 * 2007/46 * 0064 * 47; tipo: 312" per la corretta identificazione.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il