Ghiacciolo mai prodotto prima è in vendita fatto da piccola azienda italiana

Subito è arrivata la precisazione da parte dell'azienda che il ghiacciolo particolare non contiene nessuna sostanza stupefacente, nel frattempo la notizia si è diffusa fino a diventare virale

Ghiacciolo mai prodotto prima è in vendi

Fa discutere il nuovo ghiacciolo prodotto da una piccola azienda di Brembate

La grande novità per l’estate 2019 che è appena iniziata ufficialmente, rischia di essere quella prodotta da una piccola azienda di Brembate. Si tratta di un ghiacciolo tutto particolare che in qualche modo gioca con un tema molto discusso. E già a partire dal nome di questo ghiacciolo particolare, Marjuolo, tra le altre cose già in vendita nei supermercati, è possibile afferrare la logica che c’è dietro il suo lancio. E, seppure è arrivata subito la precisazione che il ghiacciolo particolare non contiene nessuna sostanza stupefacente, nel frattempo la notizia si è diffusa fino a diventare virale. E suscitando non poche reazioni.

Piccola azienda di Brembate lancia una curiosa novità

La piccola azienda di Brembate non è nuova ad imprese come questa. Abituata com’è a lanciare novità nell’ambito della produzione dei ghiaccioli. Un modo per rimanere a galla in un mercato spietato e molto competitivo come quello dei gelati. E così il ghiacciolo particolare, l’ultimo della serie, arriva dopo quello senza zuccheri pensato per le esigenze dei diabetici, il ghiacciolo alcolico, il Lollitonic simile alle bevande isotoniche. Insomma le novità dalle parti di questa piccola azienda di Brembate, la Doringel, sono di casa.

Il ghiacciolo particolare come è fatto ed è già in vendita.....

Le reazioni ovviamente non si sono fatte attendere. Soprattutto quelle che esprimevano perplessità sulla composizione del prodotto. Come è fatto insomma il ghiacciolo particolare che strizza l’occhio alla marijuana pur trattandosi di canapa, che come i vertici aziendali hanno subito chiarito, non si tratta di una sostanza stupefacente. Evidente il tentativo, a questo punto si può dire riuscito, di giocare con questo equivoco per lanciare il prodotto.  Il ghiacciolo è preparato con estratti, infusi e olii essenziali di canapa sativa, frutto di una collaborazione con una delle più serie e affidabili aziende produttrici e distributrici del settore.

E non sembra casuale nemmeno la decisione di lanciare il ghiacciolo particolare, quello alla cannabis, proprio nell’anno in cui infervora la polemica, dopo la sentenza della Cassazione, intorno alla possibilità che tutti i negozi che vendono prodotti a base di cannabis chiudano a breve.  Intanto i ghiaccioli sono già in vendita anche nei supermercati grazie all’accordo con la grande distribuzione.

E non mancano le polemiche

Preoccupate le reazioni della comunità dell’Associazione genitori antidroga dopo il lancio del ghiacciolo particolare al gusto canapa che ha fatto il suo ingresso sul mercato da poco. Netta la posizione dell’Associazione che chiede, a questo proposito, che questo tipo di prodotti sino ritirati dal mercato e contestualmente di procedere con la chiusura dei negozi che vendono la cosiddetta canapa light. Non si è fatta attendere la risposta del responsabile della piccola azienda di Brembate che ha sottolineato ancora una volta come il ghiacciolo particolare prodotto dalla Doringel, non contenga alcun tipo di sostanza stupefacente. Ogni polemica, dunque, per i vertici dell’azienda, è strumentale.

Ti è piaciuto questo articolo? star

Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il