McDonald's svolta per i più piccoli. Ecco tutti i cambiamenti

Non si stratta della prima volta per la multinazionale dell'hamburger, considerando che già quattro anni fa l'Happy Meal per i bambini era stato privato le bevande gasate.

McDonald's svolta per i più piccoli.

McDonald's cambia Happy Meal


McDonald's cmbia radicalmente il famoso Happy Meal il menù per i bambini eliminando milkshake e cheeseburger dopoa ver già tolto qualche tempo fa le bibite gasate. Continua così la svolta salutista della grande catena, ma apre anche uans erie di interrogativi e significati su costa si è mangiato finora sia adulti che bambini. 

Si tratta di una piccola rivoluzione per McDonald's. Piccola perché a essere coinvolto è il menu per bambini. Due tra le componenti dello storico Happy Meal spariscono infatti dal vassoio: il cheeseburger e il milkshake al cioccolato. Alle base di questa decisione c'è la volontà di ridurre il numero di calorie, andando nella scia delle polemiche sull'obesità infantile che stanno prendendo piede con sempre maggiore veemenza negli Stati Uniti. E non è allora un caso che, almeno in questa primissima fase, sono i bambini statunitensi a essere coinvolti dalla decisione della multinazionale dell'hamburger. Poi si vedrà se estenderla anche oltre confine per togliersi di dosso quella fama, secondo i detrattori, di produttore di junk food

Addio a cheeseburger e milkshake

Ci sono quindi ragioni di salute pubblica a spingere McDonald's in questa direzione. L'accusa alla catena di fast food di favorire l'obesità infantile è di quelle da ascoltare e a cui dare eventualmente seguito. La catena di fast food lo fa e rinuncia a quello che per anni e anni è stato uno dei suoi cavalli di battaglia. Troppi grassi saturi, calorie, sodio e zucchero che i bambini consumano nei suoi ristoranti ed ecco la svolta. E a dimostrare che intende fare le cose sul serio, anche il menu con i nugget vede diminuire la porzione di patatine. Il tutto per soddisfare in pieno le nuove linee guida nutrizionali McDonald's, anche oltre le decisioni che possono apparire più mediatiche.

Non si stratta della prima volta, considerando che già quattro anni fa l'Happy Meal per i bambini era stato privato le bevande gasate. Una decisione che aveva provocato il crollo di quel menu del 14%. Di più: McDonald's aveva risposto alle critiche riducendo la quantità di patatine e introducendo la frutta o bevande con un limitato contenuto di zuccheri.

Come anticipato, il primo mercato in cui la novità troverà attuazione è quello degli Stati Uniti. Entro giugno diventerà esecutivo il taglio di 600 calorie dei menu per bambini. Ma qualcosa si sta muovendo anche altrove se la compagnia ha detto che alcuni ristoranti stanno già variando alcuni menu. Come quelli italiani che propongono nell'Happy Meal sandwich con pollo alla griglia. In qualche modo si tratta di un passaggio obbligato considerando che, secondo i dati dalla stessa azienda, il 30% della clientela è composto da famiglie con bambini. I clienti, rende noto McDonald's, possono continuare a ordinare i cibi finiti sotto accusa ma senza sconti sul prezzo così come è stato possibile fino a questo momento.