Natuzzi licenzia 173 dipendenti. Annunciato sciopero 7 Dicembre

Situazione difficile dopo il reintegro del personale deciso dei giudici di Bari alla Natuzzi Spa che decide di avvalersi della legge 223/1991 e comunica licenziamenti collettivi

Natuzzi licenzia 173 dipendenti. Annunci

Natuzzi, licenziamenti collettivi dopo reintegro


Natuzzi Spa di Bari ha deciso di procedere ad ulteriori licenziamenti, in una situazione che sta diventando sempre più difficile per le aziende, ma soprattutto i lavoratori italiani come stiamo vedendo nell'ultimo periodo

Natuzzi, la situazione

Alcuni lavoratori licenziati, dovranno essere riaccolti in azienda dopo aver ricorso presso il tribunla di Bari e averlo vinto.
A questo punto i vertici della società, giovedì 23 Novecrem  hanno comunicato ufficialmente che tutto lo stato generale e il quadro complessivo, csì come l'organizzazione del lavoro e del ciclo produttivo permette di ereintegrare queste persone e di volersi avvalere la norma 223 che permette di licenziare tante persone quanto quelle reintegrate dalla magistratura.
E sarebbe oltre 170, si dice 173 per l'esattezza.

La reazione.

Dopo il comunicato ufficiale della Natuzzi, oggi, i sindacati Fenealuil e Fenealuil hanno annunciato da subito lo stato di agitazione e lo sciopero per il momento di un solo giorno vaìdavanti allos tabilmento per il 7 dicembre. SOlo un anno fa rno stati presi accordi per contratti e gestione del personale. Viene richiesto l'intevento anche della Regione, dei Comuni interessati e dello Stato.

Il quadro complessivo

Al momento vi sono oltre 150 tavoli aperti di crisi aziendali tra sindciati e imprese di medie e gandi dimensioni con l'intermazione quasi sempre dello Stato o degli enti locali, ma nell'ultimo periodo si sono viste aumentare le situazioni di licenziamenti di tante aziende o la decisioni di alcune multinazionli di postare l'attività produttività all'estero.