Non solo cioccolato, Ferrero su biscotti e gelati punta forte dopo ancora aumento fatturato

Ferrero annuncia un nuovo aumento del fatturato ma anche nuove strategie per raddoppiarlo ancora.

Non solo cioccolato, Ferrero su biscotti

Non solo cioccolato: Ferrero punta forte su gelati e biscotti dopo l'ulteriore aumento del fatturato


Continuano giustamente ad essere grandi le ambizioni del Gruppo Ferrero in Italia e all'estero come spiegato, in occasione della Festa degli Anziani, il presidente Giovanni Ferrero che dal palco ha spiegato di aver raggiunto gli undici miliardi di fatturato ed essere arrivati terzi a livello di classifica mondiale dell'industria del cioccolato, ma anche di prevedere il raddoppio di quetsi risultati.
E per farlo ha spiegato la strategia, con una Ferrero pronto ad lanciarsi sul gelato (come già fatto in Francia), sugar, e biscotti.

Gelati Kinder Ferrero 

Golosi di tutta Europa unitevi. La notizia che presto i gelati prodotti da Kinder irromperanno sul mercato con tutta la loro bontà ha certamente messo in allarme quelli che non possono resistere nemmeno un minuto davanti a un prodotto del genere. D’altra parte Ferrero è un marchio che rappresenta una vera e propria garanzia da questo punto di vista, e la decisione di lanciarsi in questa impresa iniziando dalla Francia, significa che evidentemente l’azienda italiana è convinta di poter commercializzare un prodotto dalla prelibatezza esclusiva. Purtroppo i golosi nostrani dovranno ancora aspettare. Ma ciò non toglie che la grande attesa per soddisfare la propria indole golosa sarà il leitmotiv per l’Italia fino a quando giustizia non verrà fatta.

La decisione di entrare anche nel mercato dei gelati è stata presa da Kinder dopo aver assistito, con una certa sorpresa, alle ripetute risse che si sono sviluppate nei supermercati che avevano applicato promozioni speciali ai barattoli di Nutella, core business dell’azienda, letteralmente andati a ruba durante quel periodo. Lo sbarco dei gelati marchiati Ferrero avverrà in Francia per poi estendersi anche ad altri paesi d’Europa. E promette di essere un evento molto atteso da chi ama le cose buone. Le prime indiscrezioni che emergono su come sarà effettivamente il gelato Kinder, parlano di una ricetta che rispetterà la tradizione del celebre snack Kinder Bueno, quindi con il sapiente mix di cioccolato e nocciola.

I primi prodotti ad essere presenti sugli scaffali della grande distribuzione saranno Kinder Bueno, Ice Cream Cone, il Kinder Ice Cream stick e il Kinder Ice Cream Sandwich. Per garantire veicolazione efficace e capillare del messaggio si ricorrerà al know how di Unilever che curerà la campagna pubblicitaria, e produrrà materialmente i gelati. Uno dei pochi casi nei quali il gruppo italiano ha deciso di affidare a terzi la produzione e la commercializzazione di propri prodotti.

I golosi italiani purtroppo hanno accolto questa importante con un pizzico, forse anche di più, di delusione. Se i gelati Kinder infatti faranno presto la loro comparsa sugli scaffali dei supermercati in Francia, Germania, Svizzera e in Austria, per il momento l’attesa in Italia resterà tale. La strategia di commercializzazione dei gelati a marchio Ferrero, infatti, non prevede, almeno per il momento, l’ingresso nel mercato italiano. C’è da scommettere, però, che se il lancio del prodotto in Francia e negli altri paesi europei sarà accompagnato da un successo delle vendite e del gradimento dei consumatori, il turno dell’Italia potrebbe aprirsi in tempi relativamente brevi.

Se in Germania la caccia a questa prelibatezza è già stata dichiarata aperta, in Francia bisogna aspettare l’arrivo del mese di aprile. Dall’azienda traspare un moderato ottimismo misto a soddisfazione in quanto questa operazione di mercato totalizzerà il quaranta per cento addirittura del giro d’affari oltralpe come ha avuto modo di far sapere l’alto responsabile della divisione francese di Ferrero.