Pensioni invalidi 2019 e disabili, manifestazione in Piazza contro mancati aumenti e pensione di cittadinanza

Invalidi oggi davanti a tutte le prefetture delle principali città italiane per protestare contro la Manovra del governo: cosa chiedono

Pensioni invalidi 2019 e disabili, manif

Pensioni invalidi manifestazione contro mancati aumenti

Si preparano alla prima manifestazione oggi 8 febbraio gli invalidi pronti a presentarsi davanti a tutte le prefetture delle principali città di Italia, da Roma, Torino, Pescara, Palermo, Pavia. Si prevede, stando a quanto riportano le ultime notizie, una grandissima partecipazione per rivendicare soprattutto i propri diritti di fronte ad una Manovra del governo che nulla ha previsto per invalidi e disabili.

Pensioni invalidi e disabili: manifestazione in Piazza richieste

Gli invalidi civili hanno, infatti, deciso di scendere in piazza per protestare contro il nulla di fatto nella nuova Manovra per le pensioni di invalidità 2019 e disabili. A scendere in piazza oggi invalidi e disabili e i loro familiari pronti a protestare contro un governo che ha non ha previsto nulla di particolare nella Manovra misure a loro sostegno e, infatti, le richieste puntano soprattutto ad un aumento della pensione di invalidità, oggi ferme a 285 euro al mese, a 780 euro per tutti con una totale revisione dei requisiti richiesti per la pensione di cittadinanza, rendendo meno rigidi i requisiti per l’Isee.

Al momento, infatti, come confermano le ultime notizie, agli invalidi che vogliono accedere alla pensione di cittadinanza vengono richiesti gli stessi requisiti richiesti a tutti gli altri cittadini, senza alcuna agevolazione se non un limite più elevato di patrimonio mobiliare che se per tutti è fissato sui 6mila euro, per i nucleo familiari che hanno un membro disabile la soglia viene elevata di 5mila euro. La speranza è che dopo la manifestazione di oggi il governo dia effettive risposte agli invalidi che chiedono aumenti per le pensioni.

Novità pensioni: altre proteste in programma

La protesta di oggi degli invalidi è solo la prima contro le misure della nuova Manovra del governo: domani, infatti, si preparano a scendere in piazza i sindacati con una manifestazione a Roma che ad oggi, stando alle ultime notizie, prevede la partecipazione di migliaia di persone. E anche i sindacati presenteranno diverse richieste al governo, puntando soprattutto su novità pensioni decisamente diverse da quelle attualmente approvate, a partire dalla quota 41 per tutti come priorità, all’abbassamento dell’età pensionabile da 67 a 62 anni per tutti, senza trascurare misure strutturali per donne e giovani, che oggi vivono una condizione lavorativa decisamente precaria.

Iscriviti al nostro gruppo Facebook sulle pensioni per rimanere aggiornato su tutte le novità: