Pippo Callipo, continua la sua ascesa ed extra per chi lavora per lui

Crescono e hanno sempre più successo le imprese del vulcanico imprenditore Pippo Calippo che decide di premiare i dipendenti. Ma non sono le uniche storie positive

Pippo Callipo, continua la sua ascesa ed

Callipo premia i dipendenti: bonus di produzione da 500 euro


105 anni di storia e non sentirli, è l'azienda principale di Pippo Callipo che continua, insieme alle imprese a crescere e ad avere successo. E così mette a disposizione 500 euro di bonus a tutti i suoi dipendenti. Ma non c' solo questa storia positiva italiana.
 

Pippo Calippo è un personaggio, un uomo e imprenditore positivo e come spesso ha fatto ha deciso di premiare i suoi dipendenti con un bonus da 500 euro. Ma ci sono altre vicende positive di aziende italiane nonostante i tanti problemi, licenziamenti e aziende che chiudono.

La storia di Tonno Callipo

Tonno Callipo rappresenta una garanzia di qualità per i consumatori italiani. Che hanno premiato la dedizione, la caparbietà, la qualità dei prodotti di un’azienda che ha appena festeggiato il suo centocinquesimo compleanno.

L’azienda Callipo Conserve Alimentari gestita da Pippo Callipo ha registrato infatti un aumento di fatturato record nel 2017. Un +9 per cento rispetto all’anno precedente che ha portato il fatturato a cinquantadue milioni di euro. Numeri che testimoniano una crescita costante di un’azienda che non ha perso le virtù proprie delle imprese a carattere familiari ma che ha saputo coniugare competenza, dedizione ed organizzazione proprie dei grandi marchi.

Un risultato che premia uno sforzo collettivo. E forse il segreto sta proprio nella convinzione che sia la squadra a vincere e non il singolo. Convinzione che ne ha animato lo spirito fin dall’inizio della sua storia imprenditoriale Pippo Callipo. Valorizzare, riconoscere e premiare il merito e l’impegno, massima attenzione alla politica di welfare aziendale sono punti fermi dei centocinque anni di storia di quello che può essere considerato a tutti gli effetti un vero e proprio brand. Proprio per festeggiare questa ennesima vittoria nello stile Callipo, l’azienda ha annunciato il premio di produzione per ciascun lavoratore della Giacinto Callipo Conserve Alimentari.

Per i dipendenti con oltre venticinque anni di servizio previsto un premio ulteriore. Questa è l’Italia che piace e convince.

E il successo di Bomba, i ghiaccoli della riviera romagnola

Vi sono dei casi di esempi di piccole imprese italiane che sono davvero di primissimo ordine, ma che vengono bloccate dalla forza delle multinazionali come in quetso aso tra Algida, controllata da Unilever e la piccola società La Bomba produttice di ghiaccioli

L'Antitrust ha deciso di multare per oltre 60 milioni di euro Unilver Italia che gestisce Algida per aver ostacolato di fatto, sfruttando la sua posizione dominante, la crescita di concorrenti di gelati precofenzionati.

La segnalazione era stata ftta dalla Bomba, una piccola azienda di gioccioli naturali ai frutti che lavora soprattutto negli stabilimenti romagnaoli ed è molto conosciuta  Rimini e Riccione, ma ha avuto anche diversi premi persino negli Usa per la sua qualità.
Unilever ne avrebbe bloccato la diffusione e la crescita, nion solo sua, ma anche di altre imprese concorrenti per gelati monodose sfruttando nei contratti clausole di ecslusive e altre condizioni di massima fidelizzazione che l'Antitrust ha giudicato invalide.

Anche perchè il cliente sceglie, si legge nel comunicato, i prodotti che più vengonoe sposti d'impulso e queste regole miravano ad avere di fatto una posizione predominante finoa d arrivare talvota ad obbligar i bar ed esercizi simili ad avere uyna sola mara di gelati, che ara appunto, Algida non dando alla cliente la possibilità di scelta effettiva. Vedremo come risponderà Algida e Unilever stessa e se farà ricorsa.